Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

BOZZOLO

'Tu non uccidere' di don Mazzolari tradotto in cinese

Presentazione il 21 maggio a Hong Kong con don Bruno Bignami, presidente della Fondazione

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

10 Maggio 2017 - 10:50

'Tu non uccidere' di don Mazzolari tradotto in cinese

Don Primo Mazzolari e la copertina italiana di 'Tu non uccidere'

BOZZOLO - Domenica 21 maggio a Hong Kong, alla presenza del card. John Tong, si terrà la presentazione ufficiale della traduzione in lingua cinese del libro Tu non uccidere di Mazzolari, uno dei manifesti più importanti del pacifismo cattolico del Novecento. La traduzione è stata completata in collaborazione con padre Gianni Criveller, teologo del PIME, e con la Commissione “Giustizia e Pace” della diocesi di Hong Kong. Presenzieranno all’evento don Bruno Bignami, presidente della Fondazione don Mazzolari, e don Maurizio Ghilardi, direttore dell’Ufficio Missionario diocesano. Il volume è in stampa e sarà pronto proprio per il 21 maggio, come previsto. La traduzione del Tu non uccidere di don Primo Mazzolari in lingua cinese è un evento a Hong Kong. I missionari del PIME hanno visto bene e anticipato in qualche modo l’idea di papa Francesco di associare il parroco di Bozzolo con il priore di Barbiana: la traduzione di don Primo, infatti, segue la traduzione di alcune opere di don Milani realizzate negli anni scorsi. L’incontro pubblico si terrà nel pomeriggio, dalle 15 alle 17, presso il Centro Santa Croce, sede della Commissione diocesana per la giustizia e la pace di Hong Kong. Interverranno il cardinal John Tong, vescovo della città; don Maurizio Ghilardi, direttore dell’Ufficio missionario diocesano di Cremona e parroco del Boschetto, parrocchia dove don Mazzolari è nato; padre Franco Mella, missionario del Pime e animatore di molte iniziative della Commissione giustizia e pace della metropoli cinese. La presentazione del libro di don Primo sarà accompagnata, inoltre, da un breve docufilm realizzato nelle scorse settimane a supporto dell’iniziativa. Servirà a far conoscere la figura, l’opera e il messaggio di don Mazzolari, oltre a rendere omaggio anche all’attività educativa di don Lorenzo Milani. La presentazione ufficiale del Tu non uccidere è frutto di un lavoro di quattro anni, grazie all’idea condivisa tra la Fondazione “Don Primo Mazzolari” di Bozzolo e la comunità dei missionari del Pime di Hong Kong. Responsabile del progetto è stato il teologo padre Gianni Criveller, curatore del libro e produttore del docufilm, mentre la traduzione cinese è opera di Bibiana Wond, con la collaborazione, nel ruolo di revisori, di Jackie Hung e di padre Franco Mella. Il giorno dopo, lunedì 22 maggio, sempre a Hong Kong, presso la Pime House, si terrà un’iniziativa analoga, rivolta però alla comunità italiana residente in città. L’incontro sarà incentrato sulla figura di don Mazzolari, con l’intento di approfondirne il messaggio in vista della visita di Francesco sulla tomba il prossimo martedì 20 giugno. Interverranno don Bruno Bignami, presidente della Fondazione don Primo Mazzolari, padre Gianni Criveller, curatore del progetto di traduzione in cinese, e padre Franco Mella. Sarà occasione per dialogare sulla proposta di missione di don Primo, conosciuto come il “parroco dei lontani”, anticipatore delle idee conciliari, fautore di un ruolo dei laici nella Chiesa e difensore dei poveri. Così il Tu non uccidere sbarcherà in estremo oriente. E pensare che nel 1955, alla sua pubblicazione con La Locusta di Vicenza, il libro uscì anonimo, data l’impossibilità da parte di don Primo di pubblicare riflessioni che riguardavano temi sociali. Solo dopo la sua morte il volume conobbe la firma dell’autore. Ironia della sorte e sorpresa dello Spirito! Le idee che negli anni Cinquanta trovarono ostacolo nella Chiesa italiana oggi sono una riserva di spiritualità e un riferimento per la Chiesa universale e per gli uomini di buona volontà che intendono meditare sulla pace, sulla giustizia sociale, sull’inutilità della guerra e sul valore dell’obiezione di coscienza. Chi l’avrebbe mai detto? Don Primo Mazzolari parlerà cinese. Ci auguriamo non per poco!

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400