Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

PIADENA-RIVAROLO

Omicidio Stabile, nuove rivelazioni

Un nomade in carcere a Padova sostiene che la coppia Ragone-Costanza sia stata uccisa per coprire i mandanti dell'assassinio

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

10 Maggio 2017 - 08:13

Omicidio Stabile, nuove rivelazioni

Tiziano Stabile

PIADENA-RIVAROLO MANTOVANO - Dopo anni di silenzio, emergono novità sull’omicidio di Tiziano Stabile, freddato a 54 anni nella serata di martedì 19 novembre del 2013 nel parcheggio di un’azienda nella zona industriale di Bedizzole nel Bresciano. Una vera e propria esecuzione con due colpi, di cui uno dietro la nuca, che hanno colpito a morte l’uomo originario di Piadena ma residente dal 1984 a Rivarolo Mantovano. Il nome di Stabile è riemerso in relazione alla vicenda di Teresa Costanza e Trifone Ragone, la coppia di fidanzati trucidata nel parcheggio del Palasport di Pordenone la sera del 17 marzo 2015. I due sarebbero stati infatti uccisi per coprire un altro delitto, quello, appunto di Stabile. Ad affermarlo è un nomade 54enne, ora in carcere a Padova, Lorenzo Kari, secondo cui la Costanza era venuta a conoscenza dei mandanti di un altro delitto, quello di Stabile. Kari avrebbe dovuto testimoniare dinanzi alla Corte di Assise, ma per motivi di salute la deposizione è stata rinviata al 12 maggio. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400