Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

SPINEDA

Identificato il cadavere di Efrem Bresciani, la conferma dal dna

Il pensionato era scomparso a luglio, il suo corpo era stato ripescato il 26 ottobre

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

20 Dicembre 2016 - 15:55

Identificato il cadavere di Efrem Bresciani, la conferma dal dna

Efrem Bresciani e le ricerche a Spineda

SPINEDA – Sono serviti quasi due mesi per avere la conferma che i resti del cadavere ripescato nel canale Navarolo a Commessaggio Inferiore, lo scorso 26 ottobre, appartengono a Efrem Bresciani, il 78enne di Spineda scomparso il 9 luglio. I funerali si terranno giovedì alle 10 nella chiesa parrocchiale di Spineda e al termine ci sarà la sepoltura nel cimitero del paese. La salma, tramite le onoranze funebri Gusberti di Marcaria, giungerà in chiesa martedì alle 15 e alle 20 verrà recitato il rosario. Il pensionato, collaboratore della parrocchia, era stato visto alle 11 della mattina del giorno della scomparsa nella zona artigianale del paese, all'incrocio che va a Gazzuolo e Commessaggio. A nulla valsero le massicce ricerche, nessuna traccia venne trovata nei giorni e nelle settimane successive. Bresciani, però, non aveva fatto molta strada, il cadavere affiorò a pochi chilometri dal luogo della scomparsa. La conferma dell'identità è arrivata venerdì 16 dicembre dagli esiti della prova del dna.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400