Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CASALMAGGIORE

Sos Africa, così Amur salva donne e bimbi

Il missionario Dada Daneshananda in visita per aggiornare i volontari locali sul progetto cliniche in Nigeria

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

11 Novembre 2016 - 09:24

Sos Africa, così Amur salva donne e bimbi

Mamme e bimbi nigeriani

CASALMAGGIORE - E’ stato ospite in questi giorni a Casalmaggiore e Viadana Dada Daneshananda, 59enne nato in Norvegia, da 17 anni in Africa in qualità di volontario: da oltre dieci anni è missionario dell’organizzazione non governativa Amurt, per la quale ha seguito e segue progetti umanitari in Ghana e in Nigeria, gli stessi sostenuti dai generosi contributi dei tanti casalaschi e dei viadanesi che sono legati ad ‘Amurt Italia’, presieduta dal casalese Paolo Bocchi. Dada — volontario da quando aveva 19 anni e recentemente premiato in Norvegia proprio per il suo impegno internazionale — dal 2010 ad oggi ha contribuito alla costruzione di sette cliniche sanitarie nelle zone più povere dell’Ebony State, nel sud-est della Nigeria, aree povere ma almeno in pace, essendo lontane da quelle in cui operano i terroristi di Boko Haram. Le prime tre strutture sono nate in collaborazione con Action Aid, che si è occupata della costruzione degli immobili, e con il governo nigeriano, che paga i salari degli operatori, mentre Amurt ha pensato alle attrezzature. Per le restanti quattro hanno cooperato Amurt e governo. L’obiettivo, ora, è dotare ciascuna clinica di un’autoambulanza: quattro sono già state reperite, ne mancano tre. «Ma servirebbero più risorse — dice — per realizzare altre cliniche in zone più remote». «Il fatto di poter trasportare le partorienti fino alle strutture ha salvato tantissime vite, quelle delle madri e quelle dei bambini. La mortalità infantile in quell’area è calata moltissimo», spiega Bocchi che ha accompagnato il missionario in visita alla nostra redazione.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400