Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CASALMAGGIORE

Ha salvato la pensione al superstite di Linate

L'amicizia tra Pasquale Padovano e Paolo Zani esperto di previdenza che lo ha aiutato a recuperare i contributi non riconosciuti per l'infortunio

foto: L. Briselli

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

14 Ottobre 2016 - 09:54

Ha salvato la pensione al superstite di Linate

Pasquale Padovano con Paolo Zani

CASALMAGGIORE - «I medici mi hanno salvato la vita, ma Paolo Zani mi ha salvato la pensione». La frase, che ripete come un refrain, è di Pasquale Padovano, 63 anni, unico superstite del disastro di Linate che l’8 ottobre 2001 causò 118 morti, la più grave catastrofe aerea mai verificatasi in Italia. «Meglio che unico sopravvissuto, visto quello che ha passato — fa eco di rimando il casalese Zani — Pasquale si può ben definire la 119esima vittima». Il milanese e il casalasco sono diventati cari amici. Per tanti anni Zani — grande esperto di previdenza oggi in pensione, che ai tempi lavorava al patronato Cisl milanese — ha assistito il superstite del disastro nella battaglia contro una grande ingiustizia.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400