Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CASALMAGGIORE

Boubnan: 'Io musulmana a messa, il terrore non vincerà'

L'attivista marocchina residente a Vicomoscano al santuario della Fontana in risposta all’appello lanciato al mondo islamico a partecipare alla messa dopo l’uccisione di un sacerdote cattolico nella chiesa di Rouen

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

30 Luglio 2016 - 18:31

Boubnan: 'Io musulmana a messa, il terrore non vincerà'

CASALMAGGIORE - La Conferenza Episcopale Italiana non ha esitato a definirlo «un gesto enorme»: alle 17 di sabato 30 luglio al santuario della Fontana non c’è stata una tale partecipazione ma la presidente delle ‘Donne del Maghreb’ ha comunque risposto all’appello lanciato al mondo islamico a partecipare alla messa dopo l’uccisione di un sacerdote cattolico nella chiesa di Rouen. «Il rischio è quello che la paura si impadronisca delle nostre vite — spiega Naima Boubnan, marocchina in Italia da 25 anni e residente a Vicomoscano — e fra persone vicine non si riesca più a dialogare. Il terrore non vincerà se sapremo guardarci e stimarci reciprocamente senza allontanare chi è diverso». Accanto a lei Maria Luisa Manfredi, presidente di ‘Popoli in dialogo’, con cui condivide parecchie iniziative.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400