Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

NOMINE IN DIOCESI

Martignana, arriva don Assensi

Don Maffezzoni vicario a Sabbioneta, don Schiavon dalla Piccola Atene a Cremona, don Pezzali a Casalbuttano

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

19 Luglio 2015 - 18:21

Martignana, arriva don Assensi

Don Gino Assensi

MARTIGNANA PO — Novità nelle parrocchie dell’Oglio Po, grazie ad una serie di trasferimenti di preti annunciati nella mattinata di domenica 19 luglio durante le celebrazioni eucaristiche. Il vescovo Dante Lafranconi, anzitutto, ha nominato don Gino Assensi, già rettore del Santuario di Santa Maria del Fonte a Caravaggio, parroco di ‘Santa Lucia’ in Martignana Po in sostituzione di don Fabio Santambrogio trasferito a Calcio. E a Martignana, dove la notizia era attesa ed è stata accolta con grande favore, incrociano tutti le dita perché finalmente la parrocchia abbia un po’ di stabilità dopo gli ultimi anni di avvicendamenti. Da segnalare poi che don Antonio Bislenghi (nato a Bozzolo il 20 ottobre 1972, originario di Tornata), finora vicario di Sant’Imerio in città, è stato promosso parroco di San Giovanni Battista Decollato in Annicco, in sostituzione di don Franco Zangradi che si è dimesso per raggiunti limiti d’età. Diversi gli spostamenti anche tra i vicari: don Alessandro Maffezzoni, attuale vicario di Casalbuttano-San Vito, è stato nominato vicario di Sabbioneta, Villa Pasquali, Breda Cisoni e Ponteterra; don Davide Schiavon, finora vicario nelle stesse parrocchie sabbionetane citate, è stato nominato vicario alla Beata Vergine di Caravaggio in città; don Davide Pezzali, infine (nato a Casalmaggiore il 15 aprile 1985, ordinato sacerdote il 18 giugno 2011 mentre risiedeva a Salina di Viadana), finora vicario alla Beata Vergine di Caravaggio in città, è stato trasferito, sempre in qualità di vicario, a Casalbuttano-San Vito.

Tornando a don Assensi, è nato a Sabbioneta il 14 agosto 1955. Ordinato sacerdote il 23 giugno 1979, ha celebrato la sua prima Messa a Commessaggio, suo paese d’origine. Il primo incarico ministeriale è stato come vicario a Cremona, nella parrocchia dei Santi Clemente e Imerio (1979-1983). Venne poi trasferito, sempre come vicario, a Bozzolo (1983-1988). Al 1988 risale la promozione a parroco, con il vescovo Enrico Assi che gli affidò la comunità di Quattrocase, frazione di Casalmaggiore. Incarico al quale, dal 1993, ha affiancato anche quello di parroco della vicina parrocchia di Vicomoscano. Nel 1995 tornò a Cremona, come parroco di Cavatigozzi. Negli stessi anni era anche responsabile per la Sezione Musica per la liturgia dell’Ufficio liturgico diocesano. Nel 2003 il ritorno in terra mantovana come parroco di Cicognara. Dall’anno successivo don Gino diventò parroco moderatore della neonata unità pastorale di Cicognara, Cogozzo e Roncadello Po. Nel 2007 monsignor Lafranconi l’ha nominato rettore del Santuario Santa Maria del Fonte presso Caravaggio, incarico che ha mantenuto fino al 2015. Ora la nuova missione pastorale nella comunità martignanese. I parrocchiani di Santa Lucia, con il rammarico per lo spostamento di don Fabio, non vedono l’ora di incontrarlo e di iniziare con lui un nuovo cammino.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400