Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

BOZZOLO-GUSSOLA-RIVAROLO DEL RE

Due anni allo stalker

Maltrattamenti, violenze e un'auto bruciata tra Bozzolo e il Casalasco: rito abbreviato davanti al Gup a Mantova

Email:

mbazzani@cremonaonline.it

14 Gennaio 2015 - 10:09

Due anni allo stalker

L'ingresso del tribunale di Mantova

BOZZOLO - Condanna con rito abbreviato a due anni di reclusione per stalking e incendio doloso: così si è conclusa davanti al Gidice dell'udienza preliminare Gilberto Casari, in tribunale a Mantova, la vicenda che vedeva imputato un 54enne di Bozzolo, accusato di maltrattamenti, lesioni e dell'incendio di una macchina  nei confronti dell'ex convivente. Tutto è iniziato un paio di anni fa a Bozzolo, dove i due, entrambi operai, vivevano: durante una discussione lui aveva picchiato la donna e la sua denuncia gli era costata l'arresto e l'allontanamento dalla Provincia di Mantova. Il 54enne allora si trasferì a Gussola, a casa della madre, ma nel febbraio del 2013 la sua violenza si scatenò anche su di lei e allora venne allontanato anche dal paese casalasco. L'uomo fu ospitato in diverse comunità terapeutiche fino a giungere a Rivarolo del Re, dove per inciso lavorava la sua ex. Secondo il pm il 54enne avrebbe incontrato più volte la donna, minacciandola, pedinandola e ossessionandola con telefonate e messaggini. Nel maggio del 2014 addirittura avrebbe dato fuoco all'auto della sua ex, danneggiando anche un'altra macchina parcheggiata vicina. Ora la condanna.

Leggi di più sull'edizione cartacea di giovedì 15 gennaio

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400