Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CORONAVIRUS. LA SCUOLA

Auguri di Natale, la lettera di una classe commuove il Torriani

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

24 Dicembre 2020 - 15:10

 Auguri di Natale, la lettera di una classe commuove il Torriani

CREMONA (24 dicembre 2020) - Durante la consueta messa di Natale celebrata al Torriani per pochi docenti in presenza e per tutta la comunità scolastica su youtube, in ricordo di alunni e colleghi che sono mancati in questi ultimi anni, don Francesco Cortellini ha letto una lettera scritta da una classe agli insegnanti dell'Istituto, la si può interpretare anche come un augurio per tutti gli insegnanti e tutti gli studenti di tutte le scuole:

"Vorremmo dedicare questa breve lettera a tutti i prof che da marzo, nonostante il periodo difficile, si impegnano per dare il massimo per garantire a noi studenti un insegnamento il più possibile completo ed approfondito. Anche ripensando alla situazione che stiamo vivendo, capiamo tutte le difficoltà che si stanno riscontrando con questo nuovo modo di fare scuola e apprezziamo la grande pazienza che dimostrate nei nostri confronti, così come apprezziamo la fiducia e la comprensione che vi impegnate ad avere in noi; tutti questi fattori non vanno sottovalutati e sono, infatti, fondamentali ad un’esperienza scolastica positiva. Per affrontare meglio questa situazione sono per noi importanti e significativi anche solo dei piccoli e semplici gesti, per esempio quando ci chiedete “come state?”, che nonostante sia una semplice domanda ci fa sentire vicini a voi, nonostante siate distanti. Riconosciamo le difficoltà nell'insegnare ed interagire con uno schermo, in quanto “disumanizza” il vostro lavoro, che non è fatto per essere così distaccato. La DAD purtroppo sta togliendo alla scuola tutta la parte “viva”, la parte di relazioni, che in fin dei conti è la parte che più ci fa crescere in questo nostro percorso lungo cinque anni. Abbiamo sempre dato per scontato la vita di classe, ma proprio ora che, per forza di cose, ci è stata tolta, ci rendiamo conto quanto ci manca e ne capiamo la sua importanza. Ci rattrista molto il fatto che per noi questo sia l’ultimo anno e ce lo stiamo un po’ perdendo sotto il punto di vista delle relazioni, sia tra di noi sia con i professori. Ci auguriamo però di poter concludere al meglio questo nostro cammino arrivando tutti insieme alla nostra meta finale. Grazie per questi anni e buone feste a tutti voi. Una classe a nome di tutti i vostri studenti".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400