il network

Lunedì 14 Ottobre 2019

Altre notizie da questa sezione


CREMONA

Save The Children, il video del liceo Vida premiato a Roma

La scuola cremonese protagonista nella giornata celebrativa del centenario dell'associazione con il presidente della Repubblica Mattarella

Save The Children, il video del liceo Vida premiato a Roma

ROMA (15 maggio 2019) - Il Liceo Vida premiato per il video realizzato in occasione del centenario di Save The Children. La scuola cremonese è stata protagonista a Romain occasione della cerimonia celebrativa del centenario dalla nascita dell'organizzazione internazionale fondata di Englantyne Jebb operante in 125 paesi di tutto il mondo attenta ai bisogni dei bambini e dei ragazzi, in particolare nei paesi colpiti dai conflitti di guerra. La grande architettura del MAXII di Roma, Museo Internazionale del XXI sec, ha ospitato una giornata ricca di eventi e testimonianze.

Nella mattina si è svolta la parte ufficiale con i contributi del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del presidente di Save The Children Italia Claudio Tesauro e da altri personaggi pubblici anche del palinsesto italiano, con il lancio della campagna Stop alla guerra sui bambini.

Nell'ambito delle celebrazioni si sono svolte nel pomeriggio le premiazioni della sesta edizione del concorso Tutto Mondo Contest - Special Edition Englantyne Jebb: La pace oltre la guerra indetto da Save The Children Italia. Il Liceo Vida di Cremona, invitato alla giornata commemorativa risultando finalista con 4 dei 6 progetti inviati al concorso, si è aggiudicato il primo premio nella sezione Controcampi - Audiovisivo con proclamazione da parte del regista Riccardo Milani, insieme ad una giuria d'eccezione con nomi del calibro di Elisabetta Dami, Ghali, Makkox, Margaret Mazzantini, Riccardo Milani, Paolo Pellegrine Bruno Maida.

LIBrERTA è il nome del progetto vincitore, video nel quale emerge la necessità di utilizzare la cultura come strumento di pace, non solo in ambito scolastico ma nella vita di ogni giorno, per combattere l'ignoranza della guerra e concedere ad ogni ragazzo di vivere in uno stato di pace perpetua e duratura laddove l'istruzione rappresenta ancora oggi uno dei principali diritti negati all'infanzia.

Le professoresse Paola Ceriali e Annamaria Cecchini hanno accompagnato gli alunni Federico Andrea Serventi, Lucrezia Cecilia Bodana e Alessandro Zaninelli in rappresentanza al gruppo di studenti delle classi terze e quarte del liceo Vida (indirizzo classico e scientifico) coinvolto alla collaborazione e condivisione delle proposte inviate, nella settimana di sospensione didattica con l'aiuto della professoressa Sara Arcaini. "Una bellissima esperienza che ha permesso al Liceo Vida di aggiudicarsi il premio vincitore, oltre ad altri tre progetti sul podio, tra 268 opere inviate da tutta Italia. Un bel traguardo, una splendida esperienza di sensibilizzazione, un momento importante per riflettere su temi attuali e ancora troppo spesso dimenticati, con l'augurio che non si debba festeggiare un altro centenario ma la vittoria intellettuale e morale delle nuove generazioni" hanno commentato dalla scuola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

15 Maggio 2019