il network

Giovedì 20 Giugno 2019

Altre notizie da questa sezione

Blog


15 maggio 1984

Cremonese a un passo dalla serie A

Battaglia per Roma-Liverpool

Cremonese a un passo dalla serie A

In finale di Coppa Campioni, giocata in casa, giallorossi sconfitti ai rigori

Per un'ora, è battaglia cruda, con partenza-razzo dei lariani e ostinata reazione grigiorossa; poi tutto si placa, e si finisce danzando sotto la pioggia

Cremonese e Saradini, che accoppiata ragazzi!

Per un magico e capriccioso gioco del destino, la città del Torrazzo celebrerà due trionfi.

In onesto maggio odoroso, come direbbero solo i poeti, che non tengono conto delle variazioni atmosferiche, in questo maggio odoroso respiriamo, a pieni polmoni, il fragrante profumo della serie A.

Sogniamo tutti ad occhi aperti. Per dare ordine al discorso, parlo prima degli spilungoni del basket, i quali hanno già ti visto sul passaporto della promozione. La esaltante e sofferta vittoria sul Master di Roma li rilancia definitivamente nell'orbita della pallacanestro nazionale, ripagando la serietà e i sacrifici di atleti, allenatore e dirigenti. Se scopriamo appena oggi l'importanza della magnifica impresa, non ce ne vogliano.

Siamo stati drogati con il calcio, trascurando discipline sportive che meritano ben altra considerazione. Ma, forse, proprio perchè il successo dei ragazzi della Saradini è costruito nella fucina della rinuncia quotidiana, al di là degli strepiti chiassosi e grossolani, la gioia è più vera e più grande.

I fedelissimi hanno il buon diritto di sentirsi partecipi delta conquista e non giudichino male il nostro tardivo intervento. Recitiamo il mea culpa, per riparare un peccato di omissione, anche in funzione del ruolo di osservatori dei fenomeni sociali...(Francesco Nuzzo)

13 Maggio 2019