Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

VAILATE. LA STORIA

Tre mesi e non riuscire ad avere un telefono

La disavventura di una pensionata 72enne tra burocrazia e dimenticanze, tutto colpa di uno scavo mancato

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

25 Ottobre 2018 - 07:24

Tre mesi e non riuscire ad avere un telefono

La pensionata 72enne Alida Van Erkelens

VAILATE - A molti telefono e linea fissa non servono più ma a qualcuno fanno ancora comodo. Come ad Alida Van Erkelens, 72enne pensionata di origini olandesi che da luglio è in attesa dell’installazione di una linea fissa di casa (telefono ed internet) che, fra burocrazia e dimenticanze, ancora non si intravede all’orizzonte: manca uno scavo, nonostante chi di dovere abbia garantito alla signora l’okay all’effettuazione dei lavori. Non essendo più la sua salute quella dei giorni migliori ed essendo per lunga parte dell’anno il figlio Riccardo, che vive assieme lei, lontano per lavoro, Alida ha deciso quest’anno di trasferirsi da Inzago (dove abitava da quando si era trasferita dall’Olanda sposando il milanese Giuseppe Moroni) a Vailate, in un condominio di via Marconi, per stare vicino ad una delle due figlie. «Mia madre – racconta Riccardo Moroni - al momento del trasloco ha chiesto a Tim di attivare una linea di telefono fisso e di internet che preferisce utilizzare al posto del cellulare. Ad inizio agosto, la data era stata concordata, è venuto da noi un tecnico che però ci ha detto che per far passare un filo occorreva spostare un mobile in sala, cosa che lui non era autorizzato a fare. Mia madre, sola in casa quel giorno, non è stata in grado di spostare quel mobile. Da allora non abbiamo più avuto notizie da Tim».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400