Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Uccide la moglie poi si costituisce a Rimini

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

23 Aprile 2022 - 14:15

Uccide la moglie poi si costituisce a Rimini

RIMINI - Un uomo di 62 anni ha ucciso ieri sera la moglie dopo una lite. È successo a Viserba di Rimini. 

Secondo una prima ricostruzione in casa c'erano i nipotini della coppia. L'uomo si è costituito spontaneamente in Questura.

"Ho ucciso mia moglie se andate a casa trovate il suo corpo". Si è presentato in questura a Rimini, ieri sera poco dopo le 22, il 62enne reo confesso dell'omicidio della donna con la quale aveva convissuto oltre 40 anni. Immediatamente gli equipaggi della squadra volanti della questura di Rimini sono andati sul posto indicato dall'uomo, un appartamento residenziale alla prima periferia della città, dove era già arrivata anche una pattuglia dell'Arma dei carabinieri allertata dalla figlia della coppia.

Nell'appartamento gli agenti hanno quindi trovato il corpo della donna con evidenti ferite da coltello alla gola. Secondo una prima ricostruzione fatta dalla squadra mobile, il femminicidio sarebbe avvenuto al culmine di una violenta lite. L'uomo con un coltello a serramanico avrebbe quindi colpito più volte la moglie al collo e all'addome. Il 62enne è stato quindi arrestato in flagranza e dopo l'interrogatorio reso durante la notte al magistrato e investigatori della polizia di Stato oltre che del difensore d'ufficio, è stato portato in carcere a Rimini. (ANSA)

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400