Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Tabacco, Cervesato (JTI Italia) "Centrale il dialogo con le istituzioni"

Agenzia Italpress

Email:

redazione@laprovinciacr.it

29 Dicembre 2021 - 11:53

Tabacco, Cervesato (JTI Italia) "Centrale il dialogo con le istituzioni"

ROMA - "Il dialogo con le istituzioni è centrale per poter pianificare investimenti presenti e futuri e per disegnare insieme, con la collaborazione di tutte le forze presenti sui territori, un futuro sostenibile dal punto di vista ambientale, sociale ed economico per il Paese". Lo afferma Gian Luigi Cervesato, presidente e amministratore delegato della Japan Tobacco International Italia, dopo il recente annuncio da parte dell'azienda dell'acquisto di 8mila tonnellate di tabacco proveniente dall'Umbria e dal Veneto. Un investimento importante, da mille tonnellate in più rispetto all'anno precedente, annunciato in un momento di grande incertezza per tutto il comparto, chiamato ad affrontare grandi sfide per il prossimo futuro. "In molte occasioni, durante gli scorsi mesi, ci sono giunte all'orecchio le insicurezze e i timori di aziende e agricoltori preoccupati per il futuro del tabacco in Italia - commenta Cervesato - e questa è stata la nostra risposta. Come JTI Italia crediamo in questa filiera e nelle persone che, giorno dopo giorno, contribuiscono a farne un'eccellenza internazionale e siamo certi che con il contributo e la collaborazione delle istituzioni, con le quali il dialogo è costante e fondamentale, questa bella storia di successo inaugurata ormai dieci anni fa possa continuare ancora per moltissimi anni in futuro". La storia tra JTI Italia e la filiera italiana del tabacco, infatti, non è nuova. Il rapporto di collaborazione tra le due realtà è iniziato nel 2012 quando, tra l'azienda e il territorio umbro e veneto, è iniziata una relazione di mutuo scambio che ha visto investiti, da allora, oltre 300 milioni di euro. "Per alcune aree specifiche d'Italia, come ad esempio quella dell'Alta Valle del Tevere, il rapporto consolidatosi nel corso degli anni tra l'azienda e il territorio ha finito per costituire una vera e propria risorsa economica fondamentale, diventando, oltre a un'eccellenza storica e culturale, anche un volano economico per tutto il comparto", si legge in una nota. Di recente, l'impegno dell'azienda nei confronti della filiera è stato rinnovato con l'annuncio d'acquisto di 8 mila tonnellate di tabacco, provenienti dal Veneto e, soprattutto, dall'Umbria. Acquisto per cui l'azienda ha individuato un nuovo partner commerciale, Deltafina, in grado di assicurare continuità nel rapporto coi territori e di poter prevedere maggiori investimenti per il futuro. Obiettivo: continuare a valorizzare una filiera di rilievo internazionale e i suoi lavoratori e, al contempo, incidere positivamente sullo sviluppo sostenibile di essa, mettendo le persone al primo posto. "La nostra attenzione, come è sempre stato, va ai territori e alle persone che lavorano in questa splendida filiera - conclude Cervesato - e siamo certi che con il contributo di tutti gli attori coinvolti, aziende, istituzioni e cittadini, il futuro di essa non potrà che essere migliore del passato". . sat/com 29-Dic-21 11:36

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400