Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

Covid, positivo uno su tre dei nuovi testati nell'ultima settimana

Agenzia Italpress

Email:

redazione@laprovinciacr.it

23 Dicembre 2021 - 14:33

Covid, positivo uno su tre dei nuovi testati nell'ultima settimana

ROMA - A due giorni dal Natale il coronavirus dilaga nel Paese: nella settimana appena trascorsa è stato registrato un aumento dell'incidenza settimanale nazionale dei contagi, che risulta pari a 260 casi ogni 100.000 residenti, con un indice di positività al test del 29% (Fonte: Protezione Civile): risulta positiva, dunque, circa una persona su tre tra i nuovi soggetti testati (ovvero tra le persone che si sottopongono al test - molecolare o rapido - per la prima volta, escludendo dunque tutti coloro che ripetono il test per monitorare il decorso dell'infezione). E il dato è in continuo aumento. Al 20 dicembre Friuli-Venezia Giulia, Umbria e Calabria hanno saturato almeno la metà dei posti letto di terapia intensiva extra, mentre meno del 10% di quest'ultimi è occupata in Valle d'Aosta e Basilicata. È quanto emerso dalla 79ma puntata dell'Instant Report Covid-19 - https://altems.unicatt.it/altems-covid-19 - una iniziativa dell'Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari dell'Università Cattolica di confronto sistematico dell'andamento della diffusione del Sars-COV-2 a livello nazionale. Volendo fare un raffronto con la situazione che si registrava l'anno scorso prima del Natale, si vede che mentre a dicembre 2020 l'Indice di positività era più basso, pari al 24% - quindi era positiva una persona su 4 nuovi soggetti testati (ovvero tra le persone che si sottopongono al test per la prima volta, escludendo dunque tutti i già positivi che ripetono il test per monitorare il decorso dell'infezione)-, la mortalità (intesa come quota di decessi sulla popolazione italiana) era cinque volte maggiore e pari al 6,84 contro l'1,27 di quest'anno: questi numeri rappresentano un buon indicatore dell'efficacia dei vaccini nel ridurre gli esiti gravi del Covid, mentre la loro capacità di ridurre la trasmissione del virus appare limitata. "Già un mese fa nel nostro Instant Report #75 avevamo espresso preoccupazione per la possibilità di una quarta ondata che potesse in qualche modo necessitare di nuove misure per contenere il contagio - afferma il professor Americo Cicchetti, direttore dell'Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi sanitari dell'Università Cattolica (ALTEMS) -. L'indice di positività al test elaborato da ALTEMS misura, su base settimanale, il rapporto tra i nuovi casi positivi ed i nuovi soggetti sottoposti al test, continua il professor Cicchetti. L'indicatore differisce dall'indice di positività calcolato su base giornaliera (che oscilla in questi giorni tra il 3% e il 4%), che valuta invece, il rapporto tra i nuovi casi positivi ed i nuovi tamponi effettuati, e comprende anche i tamponi effettuati dai positivi per il monitoraggio del decorso clinico e l'eventuale attestazione della risoluzione dell'infezione". "Al 20 dicembre - sottolinea Cicchetti - sta aumentando il numero dei contagi registrando un tasso di positività al test pari al 29%, ossia una persona su tre nuovi soggetti testati risulta positiva al covid-19; tuttavia la protezione di massa offerta dal vaccino sta arginando la mortalità". . fsc/com 23-Dic-21 14:02

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400