Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LA POLEMICA SOCIAL

"La nonna di Fedez vaccinata solo perché abbiamo sollevato il caso"

Ferragni all'attacco della gestione delle vaccinazioni in Lombardia

Riccardo Maruti

Email:

rmaruti@laprovinciacr.it

02 Aprile 2021 - 14:42

"La nonna di Fedez vaccinata solo perché abbiamo  sollevato il caso"

CREMONA (2 aprile 2021) - Con un post sulla propria pagina Instagram, Chiara Ferragni attacca la gestione delle vaccinazioni in Lombardia. E aggiunge: "Oggi la nonna di Fede farà il vaccino. E sapete perché? Perché dopo le mie stories di critica alla gestione dei vaccini, ieri un addetto alla vaccinazione ha chiamato nonna Luciana chiedendo: lei è la nonna di Fedez? Alle 12 può venire a fare il vaccino".

"ANCORA PIÙ ARRABBIATA" Se ieri ero arrabbiata oggi lo sono ancora di più pensando che nonna Luciana, che aveva diritto a essere vaccinata da mesi, riesce a far rispettare un suo diritto solo perché qualcuno ha paura che io possa smuovere l'opinione pubblica. E invece le altre nonne che hanno lo stesso diritto e non hanno chi può farsi sentire mediaticamente come faranno? Chiedo il vaccino per tutte loro, per tutte le persone fragili, per tutti coloro i cui diritti fino ad oggi sono stati calpestati. Ho molto riflettuto nelle ultime settimane se espormi e dire la mia su una situazione molto complicata e più grande di me o no, ma dopo questo ho deciso di farlo".

"IN LOMBARDIA UN CASINO DIETRO L'ALTRO". L'influencer cremonese, inoltre, scrive: "Ho deciso di parlare e dire quanto sono delusa, dispiaciuta, amareggiata e anche un po' incazzata nel leggere ancora di altri 500 morti solo ieri, sono incazzata perché da un anno sono chiusa in casa, da più di un anno la gente muore, da più di un anno i bambini non vanno a scuola e si chiede alle aziende, ai commercianti, ai ristoratori e non solo di avere pazienza e di tenere duro. E tutto questo perché? Perché da un anno gli errori di chi dovrebbe prendersi cura di tutti noi si susseguono. Vedere la Lombardia che fa un casino dietro l'altro è scoraggiante". Quindi si rivolge direttamente al premier: "Questo appello lo faccio a Mario Draghi, persona che stimo e alla quale va il mio supporto e comprensione perché non posso nemmeno immaginare quanto è incasinata la situazione che ha ereditato".

LE CRITICHE DEL CONSIGLIERE LEGHISTA. Andrea Monti, vice capogruppo del Carroccio al Pirellone, nelle scorse ore aveva polemizzato con gli attacchi della Ferragni indirizzati alla Regione: "La campagna vaccinale è una corsa contro il tempo ma in questi giorni il caso mediatico  monta attorno ad una delle coppie più social del mondo: i Ferragnez. La nota blogger, famosa per rendere pubblica e commerciabile ogni cosa della sua vita, si è arruolata in prima linea nella campagna contro Regione Lombardia. Motivo? La Lombardia, governata dalla Lega, non ha ancora vaccinato la nonna di Fedez che ha 90 anni. Alla Ferragni poco importerà sapere, per esempio, che la Lombardia (dato del 2 aprile)  ha già vaccinato con la prima dose il 70% dei novantenni, sopra la media nazionale che è del 63%, e sopra pure al Lazio (che pare essere diventata la sanità migliore al mondo) che è ferma al 65%. Insomma, la Lombardia sta al top nelle vaccinazioni dei novantenni. Però, secondo la Ferragni noi facciamo schifo. Perché non abbiamo vaccinato la nonna di Fedez!».

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI, VIDEO E FOTO

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400