Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

REGIONE LOMBARDIA

Moratti, usciamo da emergenza tutti insieme

"Rivedremo legge sanità in tempi rapidi". Locatelli, incontrerò chi ha lavorato per aiutare

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

09 Gennaio 2021 - 13:39

Moratti, usciamo da emergenza tutti insieme

MILANO (9 gennaio 2021) - «Metto tutto il mio impegno, lavorando con tutta la giunta in un lavoro di squadra, confrontandomi e condividendo con il consiglio, maggioranza e opposizione. Lo faccio in maniera convinta perché sono certa che da questa emergenza vogliamo, dobbiamo e possiamo uscire se saremo uniti lavorando tutti insieme": Letizia Moratti lo ha spiegato nella sua prima conferenza stampa come vicepresidente della Regione e assessore al Welfare. Un lavoro comune con «i medici, con tutte le professioni sanitarie, con confronto con il governo nazionale, lavorando per vincere una guerra che dobbiamo e possiamo vincere per far ripartire la Lombardia come merita». Perché - ha concluso - se vince la Lombardia vince il Paese».

«C'è la necessità di rivedere la legge 23, va rivista": così il neoassessore al Welfare della Lombardia Letizia Moratti, ha confermato le modifiche alla legge di riforma sanitaria della Regione. «Ci sono vari testi che sono già in lavorazione, quindi è una priorità che ho, insieme al governatore e a tutta la giunta, che intendo chiudere in tempi rapidi». Moratti ha indicato fra i suoi «primi passi» da assessore il "rivedere l’organizzazione per far sì che ci sia maggiore attenzione al territorio» e l’apertura «di un tavolo di confronto» con le strutture sanitarie, i sindacati, università, mondo del volontariato e sindaci, oltre che un incontro con i direttori generali delle Ats e delle Asst. «La mia più grande attenzione - ha poi aggiunto - sarà anche sulle altre patologie, cercherò di avere un’attenzione particolare su tema liste d’attese» perché «la sanità non può esaurirsi solo in ambito Covid». Quindi «l'impegno» è di "migliorare da subito la presenza territoriale, ma la risposta vera ed efficace non può che venire da una revisione della legge».

«Mi è stato dato un grande compito": Alessandra Locatelli, neoassessore alla Famiglia della Lombardia lo ha spiegato in videocollegamento alla conferenza stampa di presentazione della nuova giunta, «Intendo fra le prime cose incontrare - ha annunciato - tutto quel mondo del volontariato, delle associazioni e delle strutture che ha lavorato incessantemente in questi mesi per aiutare chi ha bisogno». «Con la forza di tutti noi insieme si corre e non si lascia indietro nessuno» ha concluso. (ANSA)

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400