il network

Martedì 04 Agosto 2020

Altre notizie da questa sezione


CULTURA

Teatro, la Scala riapre dopo 133 giorni

Fontana: 'Evento che dà speranza'. Sala: 'Per rimettersi in marcia giusto ripartire dalla cultura'

Teatro, la Scala riapre dopo 133 giorni

MILANO (6 luglio 2020) - Una grande emozione ritrovare il pubblico e riaprire le porte della Scala per il sovrintendente del Piermarini, Dominique Meyer, che poco dopo le 19 ha accolto gli spettatori davanti al teatro milanese. «L'ultima volta che sono venuto qui è stato per annunciare che chiudevano le porte al pubblico: è stato un dolore per tutti, non sapevamo che saremmo restati chiusi per quattro mesi. Stasera sono uscito per ritrovare il pubblico», ha detto poco prima dell’inizio del primo concerto dopo 133 giorni di stop.

«Complimenti per la bellissima iniziativa perché l’apertura della Scala riapre il cuore e la ridà speranza» ha detto il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, arrivando al teatro.

«Milano come il resto del mondo è in difficoltà ma bisogna rimettersi in marcia e la cosa migliore è ripartire dalla cultura. Il mio augurio è che la cultura e la Scala aiutino la ripresa necessaria». ha commentato Giuseppe Sala. «Quando nel mondo si pensa a Milano il ricordo va subito alla Scala, che è una qualità fondamentale della città - ha aggiunto - la nostra città ha tante qualità ma nella nostra millenaria storia, Milano ha sempre avuto la capacità di ripartire dalla cultura» perché « è il traino del cambiamento», ha concluso.

06 Luglio 2020