Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

EMERGENZA SANITARIA

Agricoltura, Rolfi: 380.000 euro a 65 aziende per abbattere interessi bancari

Regione Lombardia favorisce l'accesso al credito. Tra queste anche 12 imprese cremonesi

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

26 Maggio 2020 - 19:20

Agricoltura, Rolfi: 380.000 euro a 65 aziende per abbattere interessi bancari

L'assessore Fabio Rolfi

CREMONA (26 maggio 2020) - "La Regione Lombardia ritiene che l'agricoltura sia il motore della ripartenza economica. Abbiamo destinato oggi altri 380.000 euro a 65 aziende agricole lombarde. Le risorse totali già stanziate per questa misura ammontano a 1 milione e mezzo proprio nei mesi dell'emergenza Covid. Si tratta di fondi destinati ad abbattere gli interessi delle aziende che hanno chiesto prestiti bancari. Incentiviamo gli investimenti, per rilanciare l'azione degli agricoltori che durante questa emergenza sanitaria non si sono mai fermati, garantendo ai lombardi e agli italiani cibo sicuro sulla tavola". Lo ha detto l'assessore all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia, Fabio Rolfi, in merito al decreto relativo alla concessione dei fondi alle aziende agricole lombarde per il credito di funzionamento. Si tratta del quarto finanziamento. Il totale ammonta a 1.480.000 euro per 245 aziende.

Abbattimento dei tassi fino al 100 per cento
"Abbiamo previsto agevolazioni - ha spiegato l'assessore - fino ad arrivare all'abbattimento del 100 per cento del tasso. Le imprese agricole hanno bisogno di liquidità e uno dei metodi più veloci ed efficaci per la Regione è quello di contribuire al pagamento degli interessi sulle operazioni di credito". "Ancora una volta - ha sottolineato - interveniamo per aiutare i nostri agricoltori a ripartire". "I dettagli della misura sono stati concordati con le associazioni di categoria, con le quali continua - ha concluso Rolfi - una collaborazione proficua e costante, nell'interesse dell'agricoltura lombarda".

La distribuzione delle 65 aziende beneficiarie

Le risorse andranno a 65 aziende agricole lombarde così distribuite:

Bergamo 2 aziende;
Brescia 13 aziende;
Cremona 12 aziende;
Lodi 1 azienda;
Mantova 25 aziende;
Milano 6 aziende;
Pavia 5 aziende;
Sondrio 1 azienda.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • germana80

    27 Maggio 2020 - 09:53

    dalle parole ai fatti. BRAVI

    Report

    Rispondi