Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

POLITICA

Pochi fondi per l'Istruzione: Fioramonti si dimette con una lettera a Conte

Potrebbe lasciare il M5S per fondare un gruppo parlamentare autonomo

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

26 Dicembre 2019 - 07:55

Pochi fondi per l'Istruzione: Fioramonti si dimette con una lettera a Conte

Il ministro dell’Istruzione Lorenzo Fioramonti, secondo quanto confermano fonti di Palazzo Chigi, ha consegnato la lettera di dimissioni al premier Giuseppe Conte. Il ministro nelle ultime settimane ha più volte lamentato la mancanza di fondi per la scuola e l’università nella manovra. Secondo quanto riferiscono diverse fonti di maggioranza, Fioramonti potrebbe lasciare il M5S per fondare un gruppo parlamentare autonomo, ma «filogovernativo», come embrione di un nuovo soggetto politico.

"Pare che le risorse non si trovino mai quando si tratta della scuola e della ricerca, eppure si recuperano centinaia di milioni in poche per altre finalità quando c'è la volontà politica". Così sui social il ministro dimissionario dell'Istruzione Fioramonti. "La verità è che sarebbe servito più coraggio del Governo per garantire quella 'linea di galleggiamento' finanziaria di cui ho sempre parlato, soprattutto in un ambito così cruciale come l'università e la ricerca", spiega. "Il mio impegno continua in Parlamento".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Aletti.renzo

    26 Dicembre 2019 - 22:02

    Non c'è bisogno di soldi per la scuola, la "sinistra " è già acculturata abbastanza, c'è bisogno invece di finanziamenti per il centenario della nascita del P.C.I. questo si che è un evento da celebrare....

    Report

    Rispondi