Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

COSTUME E SOCIETA'

Una cometa rischiarerà il giorno più buio dell'anno

Il 22 dicembre, solstizio d'inverno, è il più corto: in molti credono erroneamente che il primato spetti al 13 (Santa Lucia)

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

21 Dicembre 2019 - 15:47

Una cometa rischiarerà il giorno più buio dell'anno

CREMONA (21  dicembre 2019) - Il 13 dicembre non è il giorno più corto dell’anno: il primato spetta al giorno del solstizio d’inverno che quest’anno cade domani, il 22 dicembre.

«La credenza che il 13 dicembre sia il giorno più corto dell’anno è nata dal fatto che effettivamente attorno a questa data il Sole tramonta qualche minuto prima, ma per calcolare il giorno più corto bisogna tener conto dell’orario in cui sorge il Sole e così il giorno più corto risulta il solstizio invernale», dice all’Ansa Paolo Volpini, dell’Unione Astrofili Italiani (Uai). Durante il solstizio d’inverno, quando il Sole, nel suo moto apparente lungo le costellazioni dello Zodiaco, raggiunge la posizione più a Sud dall’equatore celeste, «tramonta qualche minuto dopo rispetto al 13 dicembre, ma anche l’alba è ritardata di alcuni minuti». Inoltre, prima della riforma del calendario voluta da Papa Gregorio XIII nel 1582, la sfasatura fra calendario civile e calendario solare era tanto grande che il solstizio cadeva proprio fra il 12 e il 13 dicembre rendendo quindi questo giorno, in cui si festeggia Santa Lucia, il più corto dell’anno. 

Parlando di fenomeni celesti, insieme all'inverno e in compagnia del giorno più corto dell’anno, ma a rischiarare idealmente le ore di buio arriva la cometa aliena 21/Borisov, proveniente da un altro sistema solare e visibile solo con l’aiuto di un telescopio. La cometa si sta avvicinando alla Terra e secondo le previsioni dovrebbe raggiungere la sua luminosità massima proprio intorno al 22 dicembre. Se non sarà possibile vederla o occhio nudo nuvole e pioggia questa volta non hanno colpe: per osservarla è infatti indispensabile un telescopio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400