Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

ESTERI

Iran: 'arrestati 8 agenti Cia nelle proteste'

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

28 Novembre 2019 - 09:10

Tra le centinaia di manifestanti finiti in manette nella dura repressione delle proteste contro il caro benzina, l’Iran ha arrestato almeno 8 persone «legate alla Cia». Lo riporta l’Irna, citando il direttore generale del dipartimento di controspionaggio del ministero dell’Intelligence di Teheran. «Alcuni elementi che hanno cercato di raccogliere informazioni sui recenti disordini e inviarli fuori dal Paese sono stati identificati e arrestati», ha spiegato l’alto funzionario della Repubblica islamica. Sei dei fermati sono accusati di aver fattivamente partecipato ai disordini, gli altri due di diffondere informazioni all’estero. Tutti sono accusati di essere stati «addestrati in diversi Paesi su come raccogliere informazioni come cittadini-giornalisti». Ieri, la Guida suprema Ali Khamenei e il presidente Hassan Rohani avevano denunciato una «cospirazione» Usa dietro le proteste, dopo che nei giorni scorsi anche Israele e Arabia Saudita erano stati accusati da Teheran di aver fomentato la rivolta. Secondo il parlamentare iraniano Hossein Naghavi Hosseini, membro della commissione per la Sicurezza Nazionale e la Politica Estera, gli arresti di manifestanti sono stati oltre settemila. In assenza di un bilancio aggiornato da parte delle autorità, Amnesty International ha denunciato che la repressione delle proteste ha provocato almeno 143 accertati, anche se si teme possano essere molti di più.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400