Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CORONAVIRUS

Nasce E4Shield: le onde radio per sconfiggere il Covid-19

La nuova tecnologia nasce dalla partnership tra Elettronica Group e Lendlease: è in grado di rendere inattive le principali varianti del virus, inibendone la trasmissione in aerosol

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

22 Giugno 2022 - 09:08

Nasce E4Shield: le onde radio per sconfigge il Covid-19

ROMA - Nasce in Italia una tecnologia in grado di inattivare i virus Covid-19, e le sue varianti, riducendo il rischio di contagio negli ambienti chiusi: dagli ascensori a ristoranti e bar, dalle scuole ai mezzi di trasporto. Si chiama 'E4Shield’ ed è nata dalla collaborazione tra Elettronica Group, leader mondale nei sistemi di difesa elettronica, e Lendlease, gruppo internazionale del real estate, che hanno presentato il progetto a Mind, Milano Innovation District. E4Shield è una tecnologia «disruptive e unica al mondo, programmabile in futuro per nuovi agenti patogeni», osservano le due società. Si tratta, nella pratica, di un dispositivo che agisce all’interno degli ambienti chiusi ed è in grado di inattivare il virus in aerosol, contribuendo a mitigare la minaccia pandemica. La tecnologia è stata ideata dalla società Elettronica che, forte della sua esperienza settantennale nella gestione dello spettro elettromagnetico, ha trasferito le proprie competenze anche al settore della Biodifesa. L’ulteriore sviluppo del progetto, è stato reso possibile grazie alla partnership con Lendlease, in linea con l’impegno di realizzare spazi che garantiscano standard sempre più elevati di benessere e salute. Oltre ad essere uno dei primi progetti di innovazione nato in seno all’ecosistema di imprese di Mind, è anche il primo tassello di 'E4Lifè, l’alleanza di Elettronica e Lendlease per la realizzazione di un sistema di innovative tecnologie federate per la protezione degli spazi, nell’ambito di un percorso di ricerca con il Politecnico di Milano.

«Elettronica ha nella propria natura il contrasto alle minacce emergenti e, insieme a una continua attività di ricerca e sviluppo, ha creato le basi per l'elaborazione di questa innovativa tecnologia, che speriamo possa rappresentare un ulteriore valido aiuto nella gestione della post pandemia», afferma il presidente e ceo di Elettronica, Enzo Benigni, che guida la società insieme a Domitilla Benigni (ceo e direttore generale) e a Lorenzo Benigni (vicepresidente e direttore relazione istituzionali). La soluzione è stata sviluppata avvalendosi della partnership scientifica dell’Ospedale Luigi Sacco di Milano e il dipartimento scientifico dell’ospedale Militare del Celio per condurre test e dei laboratori Virostatics per validare l'inattivazione del virus in aerosol. Attualmente il dispositivo è stato già installato presso l’Istituto Santa Maria Ausiliatrice di Roma, la Scuola Tommaso Grossi di Rho (Milano) e nella sala d’aspetto del pronto soccorso dell’ospedale Galeazzi di Milano. Sono due le versioni che saranno nei prossimi mesi sul mercato: una statica (installazione a parete) e un’altra wearable (indossabile). L’innovazione tecnologica di E4Shield, prosegue Elettronica, "si basa sulle evidenze scientifiche riportate in diversi contributi della letteratura di settore, tra cui uno studio pubblicato dalla rivista Nature, che hanno ampiamente dimostrato la capacità delle onde elettromagnetiche di inibire la carica virale degli agenti patogeni». Dal canto suo, Lendlease, come sviluppatori urbani, «ci impegniamo per innovare continuamente gli standard più all’avanguardia che certificano la qualità e il benessere dei luoghi, nei quali sarà sempre più cruciale garantire soluzioni tecnologiche integrate e cooperanti per anticipare e risolvere nuove possibili crisi sanitarie o climatiche», afferma Andrea Ruckstuhl, Head of Italy and Continental Europe di Lendlease. (ANSA)

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400