Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CASTELDIDONE

Camilla Finardi e Quito Gato: suoni della tradizione, strumenti antichi e rivisitazioni

Sabato 30 aprile alle 21 in chiesa “L’accordo: concerto per mandolini, arciliuto e chitarra”, grazie a La Bussola odv

Davide Bazzani

Email:

redazione@laprovinciacr.it

29 Aprile 2022 - 13:56

Camilla Finardi e Quito Gato: suoni della tradizione, strumenti antichi e rivisitazioni

Camilla Finardi e il suo mandolino

CASTELDIDONE - Originale nel contenuto, significativo nel titolo e sorprendente nella forma. Si preannuncia così il concerto per mandolino, arciliuto e chitarra che si terrà domani, sabato 30 aprile, alle ore 21 nella Chiesa Parrocchiale di Casteldidone. L’evento, organizzato da La Bussola Odv con il patrocinio del Comune di Casteldidone, vedrà la partecipazione di due artisti professionisti: Camilla Finardi, cremonese d’origine, al mandolino e Quito Gato, argentino di nascita, all’arciliuto e alla chitarra. Un concerto con le radici ben salde nel nostro Territorio e le ali spiegate verso terre più lontane, in un armonico intreccio di melodie e tonalità, in un “Accordo”, appunto, tra suoni della tradizione, strumenti antichi e rivisitazioni più contemporanee.

“Casteldidone ha un profondo legame con la musica – spiega Silvia Caletti, presidente de La Bussola odv – e la partecipazione agli eventi musicali è sempre nutrita ed entusiasta. L’iniziativa del 30 aprile è sicuramente originale e nuova per noi e per la nostra realtà territoriale. La reputiamo una preziosa opportunità di intrattenimento culturale di alto livello e di riscoperta di strumenti musicali della tradizione, oltre ad essere occasione di valorizzazione dei talenti del nostro territorio poiché Camilla, come avrà modo di raccontarci, è originaria proprio delle nostre zone”. 

Un’altra tappa, dunque, del percorso di riscoperta culturale promosso da La Bussola odv di Casteldidone che passa sì dai luoghi, ma anche e soprattutto dalle persone. L’evento è a ingresso libero. La Bussola odv ringrazia sin da ora le istituzioni locali, la Parrocchia di Casteldidone e "tutti i collaboratori che si stanno adoperando per la buona riuscita dell'evento".

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400