Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

«Città che legge»: tre iniziative per la promozione della lettura

Un convegno online sulle abitudini di ragazzi e bambini. Tre date, prenotazione obbligatoria

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

27 Gennaio 2022 - 10:23

sas

CREMONA - Un convegno online sulle abitudini di lettura dei ragazzi, la presentazione del Patto per la lettura che sta per prendere vita anche a Cremona, un laboratorio di microfiabe alla Piccola Biblioteca. Si tratta di tre iniziative che hanno in comune il tema della promozione della lettura, sono organizzate dal Settore Cultura e Musei e e dal Settore Politiche Educative del Comune di Cremona, e si terranno tra il 2 e il 5 febbraio, quasi a comporre un breve cartellone di eventi dedicati proprio alla lettura.

locandina

La locandina dell'evento

L’attenzione che la città riserva a questo tema non è una novità. Infatti Cremona riceve da diversi anni dal Ministero della Cultura il riconoscimento di Città che legge, per la presenza di librerie e biblioteche e per le numerose iniziative promosse in questo ambito anche grazie all’attività di scuole e associazioni. Cremona città che legge costituisce quindi una mini rassegna che vuole attirare l’attenzione su un argomento sempre più cruciale per il nostro paese.

lettura

MERCOLEDI' 2 FEBBRAIO.

Si inizia mercoledì 2 febbraio, a partire dalle 17, con l’incontro online Bambini e ragazzi tra libri, app e podcast: come stanno cambiando le abitudini di lettura e di scelta. Tra didattica a distanza e intrattenimento digitale si vuole dare una panoramica sulle tendenze delle giovani generazioni e sulla loro persistenza nel futuro post-pandemico, periodo che ha cambiato le abitudini di vita delle famiglie e che ha avuto un impatto significativo sui consumi digitali di bambini e ragazzi. Secondo i dati ISTAT cresce la quota di lettori di libri, soprattutto prerogativa dei bambini, ragazzi e delle donne.

L’appuntamento è rivolto a genitori, insegnanti, educatori, bibliotecari, librai e, in generale, a tutti gli appassionati di libri per presentare i risultati della ricerca condotta dall’Associazione italiana editori dal titolo Bambini e ragazzi tra libri, app e podcast nell’anno del Covid-19, e che consiste in un’analisi sui comportamenti dei piccoli lettori e sui cambiamenti portati dalla pandemia, che evidenzia le potenzialità del digitale e la sopravvivenza del cartaceo.

L’incontro rientra nel progetto Il tempo ritrovato ed è promosso dal Settore Politiche Educative del Comune e dall’Istituto Comprensivo Cremona 5, in collaborazione con gli altri Istituti Comprensivi, con l’Associazione Italiana Editori e con la Piccola Biblioteca. I relatori sono Giovanni Peresson, Responsabile dell’Ufficio Studi di AIE e Cristina Mussinelli, consulente AIE per l'editoria digitale.

Per partecipare e ottenere il link scrivere a: politiche.educative@comune.cremona.it.

GIOVEDI' 3 FEBBRAIO.

Giovedì 3 febbraio, alle ore 11,30, nella Sala Eventi di SpazioComune (piazza Stradivari, 7), è in programma la presentazione del Patto per la lettura di Cremona. Il patto è un accordo proposto dal Centro per il libro e la lettura, articolazione del Ministero della Cultura, già stipulato in diverse città italiane, come Bologna, Milano e la vicina Crema. Il patto prende la forma del protocollo di intesa, è sottoscritto da enti e altri soggetti pubblici e privati appartenenti alla filiera del libro e della lettura, con lo scopo di attuare e promuovere azioni e progetti di promozione del libro e aumentare i lettori. Il presupposto sta nel riconoscere il diritto di tutti alla lettura come strumento indispensabile per esercitare una cittadinanza piena e responsabile, come mezzo di conoscenza, di accesso all’informazione e come elemento di coesione e inclusione sociale, contro la povertà educativa.

La nostra città presenta una realtà ricca di iniziative che nel Patto possono trovare una “casa comune” e attivare una sinergia tra tutti gli attori che si occupano di promozione della lettura, quali sono le biblioteche, le scuole, le librerie, i Festival, le associazioni culturali, gli editori e le testate giornalistiche e le organizzazioni che possono offrire supporto a queste iniziative. Il Patto avrà una durata sperimentale di tre anni e rimarrà “aperto” all’adesione di tutti i soggetti interessati che potranno sottoscriverlo attraverso un apposito form online.

Intervengono Marino Sinibaldi, Presidente del Centro per il Libro e la Lettura (Cepell), articolazione del Ministero della Cultura, e Luca Burgazzi, Assessore ai Sistemi Culturali del Comune di Cremona.

Per informazioni pattoperlalettura@comune.cremona.it.

fiabe

SABATO 5 FEBBRAIO.

La rassegna si conclude con un incontro dedicato alle famiglie il sabato 5 febbraio, alle ore 10,30, alla Piccola Biblioteca (via Ugolani Dati, 4) dal titolo Alla scoperta del magnifico mondo delle Microfiabe. Letture e laboratorio per bambini dai 7 ai 10 anni.

Come nasce una fiaba, come si sviluppa e come finisce? Quali sono gli elementi che la caratterizzano e quali ingredienti occorrono per poterne scrivere una? Grandi e piccini saranno guidata alla scoperta del magico regno di Cambonino culla del Torneo Mondiale di Microfiabe che ogni anno viene bandito da Mago Marubino. Verranno lette alcune Microfiabe, piccoli componimenti di 111 parole al massimo, saranno svelati metodi efficaci per elaborarle e forniti elementi utili ed essenziali per dare sintesi ai pensieri. Sarà illustrato il regolamento del Torneo al quale tutti sono invitati a partecipare, tenendo presente che unica strategia vincente è affidarsi al sogno e alla fantasia.

La prenotazione è obbligatoria.

Contatti: piccolabiblioteca@comune.cremona.it; cellulare: 334/3510540. L’accesso avviene con mascherina e green pass rafforzato.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400