Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

«Microfiabe», proclamati i vincitori del X Torneo mondiale

Ecco i testi dei componimenti che sono saliti sul podio di questa edizione

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

27 Settembre 2021 - 11:56

«Microfiabe», proclamati i vincitori del X Torneo mondiale

CREMONA - Conclusa la decima edizione del Torneo mondiale di Microfiabe. Questa gara giocosa, nata da una idea di Giordano Costi e Giovanni Benelli, indetta dal Mago Marubino nel Regno di Cambonino e organizzata dal Comune di Cremona, vede concorrere nella stessa ed unica categoria autori di tutte le età, con componimenti che non superino le 111 parole. La speciale giuria misteriosa, presieduta dal Mago Marubino, ha selezionato le migliori microfiabe e proclamato i vincitori.

La prima classificata è risultata Laura Sala con Tacco marmellata, seconda classificata la microfiaba Il cavaliere e il mostro di Brayan, Gabriele C., Leonardo C., Davide B., Alessandro P. e Francesco della classe 2A della Scuola primaria Capra Plasio di Cremona, con l’insegnante Mariagrazia Ghignatti. Terza classificata L'arcobaleno in bianco e nero di Gianluigi Bresciani.

XI Torneo Mondiale: il nuovo bando

Nella lettera inviata ai vincitori a nome della misteriosa giuria, Anna Mosconi, Conservatore del Museo di Storia Naturale e del Museo della Civiltà Contadina “Il Cambonino Vecchio”, ricorda che coloro che si sono classificati, altro non sono che i rappresentanti di tutti colori che hanno partecipato al X Torneo, e che, con tale premio, vengono investiti, per un anno intero, del ruolo di Ambasciatori del Regno di Cambonino, con il compito di promuovere l'XI Torneo. Di seguito i testi delle microfiabe selezionate.

PRIMA CLASSIFICATA

Tacco Marmellata di Laura Sala

Mamma indossava tacco dodici: aveva un colloquio per la promozione ed era di corsa … così scivolò sulla marmellata, caduta dal mio cucchiaino. Non si fece male, ma mi guardò malissimo e, come un tornado, sparì. Io volevo avvertirla che quel tacco sottile, si era imbrattato di marmellata all'albicocca, ma lei se ne era già andata. Ed io mi sentivo in colpa. Quando tornò raccontò di essere stata promossa. Disse: “E’ anche merito tuo. Il capo ha detto: ”Posto perfetto per lei, concreta, con i piedi per terra”. Poi ha aggiunto: ”Non avevo previsto che oltre alla terra, ci fosse anche la marmellata, ma un po' di dolcezza non guasta mai!”

SECONDA CLASSIFICATA

Il cavaliere e il mostro di Brayan, Gabriele C., Leonardo C., Davide B., Alessandro P. e Francesco classe 2A Scuola primaria Capra Plasio – Cremona- Insegnante Mariagrazia Ghignatti

C’era una volta un cavaliere che andò nel bosco e trovò una strega molto spaventata. Era successo un incendio nella casa della strega per colpa di un terribile mostro. La strega era disperata e cercava aiuto. Il cavaliere disse: “Non preoccuparti, io ti aiuterò a sconfiggere questo mostro!” prese la sua spada e si mise in viaggio. Navigò per molto tempo per cercare il mostro che si nascondeva nelle grotte oscure dell’oceano. Finalmente un giorno lo trovò e lo assalì con la sua spada. Era riuscito a vendicare la strega e andò ad aiutarla a ricostruire la casa nel bosco.

TERZA CLASSIFICATA

L'arcobaleno in bianco e nero di Gianluigi Bresciani

Quando l’ultima goccia di un temporale maestoso toccò terra apparve in cielo un arcobaleno! Ma cosa succede? Ma che colori sono? Un arcobaleno in bianco e nero fatto solo di grigi: grigio topo, grigio cenere, grigio fumo, grigio polvere, grigio di su, grigio di giù. I bambini guardavano attoniti e chiedevano ai genitori: “Perché?” Nessuno sapeva rispondere. Allora andarono a chiedere aiuto alla nonna del villaggio che aveva così tanti anni da non riuscire più a contarli. “Provate a sorridere e vedrete che l’arcobaleno si colorerà”. Così fecero e l’arcobaleno riprese vita con colori così brillanti da abbagliare gli occhi.

 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400