Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Il cantautorap di Willie Peyote accende piazza del Comune

Il live ha aperto la mini-rassegna "Siamo Fuori!": omaggi a Faber, Jannacci e Gino Strada

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

03 Settembre 2021 - 22:59

Il cantautorap di Willie Peyote accende piazza del Comune

CREMONA - Corrosivo e ironico fin dai primi brani - Mostro e I cani - Willie Peyote porta il rap in piazza del Comune. Siamo Fuori!, la rassegna promossa da teatro Ponchielli e Comune di Cremona, ha preso il via attorno alle 22 con uno degli artisti che sta collezionando tutto esaurito un po' ovunque lungo lo Stivale. "Grazie e buona sera Cremona, com'è? Faremo un sacco di citazioni nel concerto di stasera. Visto che qui martedì suonerà un grande cantautore, noi stasera ne vogliamo tributare un altro. Era di Genova", spiega Willie dal palco prima di attaccare Il bombarolo: non la cover di De André, ma una radicale rivisitazione di quel brano in cui il riferimento a Faber è più che evidente. Più in là arriveranno anche un omaggio a Enzo Jannacci virato verso profonde tinte funk sostenute soprattutto dal trombone di Enrico Allavena, e una dedica per Gino Strada.

La scaletta è congegnata come un viaggio nel tempo e nella musica di Willie, nonostante il primo album risalga a nemmeno dieci anni fa (si ascoltano anche Le chiavi in borsa, Willie Pooh, Quando nessuno ti vede, TmVB). I fan della prima ora infatti non rimangono a bocca asciutta: ad accoglierlo c'è per lo più un pubblico di under 40 spiazzato (ma non troppo) da una forzata partecipazione da seduti al concerto. Lo spettacolo di questo Iodegradabile tour conferma come la musica di Willie sia solo per semplificazione associata al rap. La ricetta - che con Mai dire mai (la locura) ha conquistato anche pubblico e critica all'ultima edizione di Sanremo - attinge dal pop, dalla canzone all'italiana, dal funk e da una miriade di altri generi e sottogeneri che contribuiscono a rendere molto trasversali le canzoni. 

IMMAGINI E RIPRESE: FOTOLIVE - SALVO LIUZZI

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400