Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

INTELLIGENZA ARTIFICIALE

Liuteria, un algoritmo per creare il suono perfetto

Ricerca condotta dal laboratorio di acustica del Politecnico presso il Museo del Violino coordinato da Sarti e Antonacci

Nicola Arrigoni

Email:

narrigoni@laprovinciacr.it

21 Agosto 2021 - 06:05

Liuteria, un algoritmo per creare il suono perfetto

CREMONA - Un database con una rete neurale per definire, date le caratteristiche fisiche di una tavola armonica, quale suono si possa ottenere e come la resa acustica possa mutare modificando la forma della tavola. L’intelligenza artificiale al servizio dei liutai per provare e ri-provare – attraverso simulazioni e il trattamento di parametri matematici – in che modo è possibile realizzare il suono perfetto o forse semplicemente quello che si avvicina al suono ideale che ogni liutaio immagina per i propri strumenti. A questo aspetto si aggiunge la ricerca su metamateriali e la costruzione di chitarre con microincisioni che permettono – dati parametri acustici e fisici – di ottimizzare le doti acustiche del legno nel miglior modo possibile. Una soluzione, questa, adottata per le chitarre, ma che potrebbe rappresentare una soluzione tecnica e tecnologica anche per i violini.
La ricerca, portata avanti dagli scienziati del laboratorio di acustica del Politecnico di Milano presso il Museo del Violino, è solo uno degli ultimi esiti del lavoro dello staff, coordinato da Augusto Sarti e Fabio Antonacci. I risultati dell’applicazione dell'intelligenza artificiale nel campo della liuteria sono stati pubblicati in un articolo apparso su «Nature Scientific Reports»: A Data-Driven Approach to Violin Making.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400