Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Notte dei Musei, sabato 3 luglio programma ricco e variegato

Ingresso gratuito alle collezioni di Palazzo Affaitati, al Museo Archeologico San Lorenzo

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

29 Giugno 2021 - 12:29

Notte dei Musei, sabato 3 luglio programma ricco e variegato

CREMONA - “I musei di Cremona sono pronti a vivere la Notte dei Musei! Una serata importante con ingresso gratuito alle collezioni di Palazzo Affaitati, al Museo Archeologico San Lorenzo mentre l’ingresso sarà ad 1 euro per il Museo del Violino. Il programma si arricchisce anche di eventi musicali, letture teatrali, anteprima di mostre e visite guidate. Un bel segno della ripartenza di tutto il comparto museale”, dichiara l’assessore ai Sistemi Culturali Luca Burgazzi annunciando l’evento in programma sabato 3 luglio.

Una notte tutta da vivere, così come in tante altre città europee, con l'apertura straordinaria e serale, a partire dalle 21 del Museo Civico “Ala Ponzone”, del Museo Archeologico S. Lorenzo, del Museo di Storia Naturale e del Museo del Violino con numerose proposte pensate per stimolare curiosità e interesse verso la ricchezza del patrimonio e il valore culturale delle sedi museali cittadine.

Ricco e variegato è il programma di questa XVII edizione. Si inizia alle 17,30 con Prima della notte nel cortile di Palazzo Affaitati (via Ugolani Dati, 4) con la presentazione del volume Libere scintille della mia voce, pagine scelte della scrittrice ucraina Lesja Ucrajinka (edizioni Mimesis), a cura del Comitato Mara Soldi Maretti. Interverranno Vira Dunas, Lucia Zanotti, Marina Grazioli e Alberto Mori.

Alle 21, alla Pinacoteca del Museo Civico “Ala Ponzone”, si apriranno le porte della collezione permanente ma con una novità: nella Sala del ‘400 è stata allestita la mostra sulla Donazione Luigi Faber Ferrari. Un'esposizione di dipinti e opere grafiche legate alla famiglia Ferrari e un nucleo di stampe antiche suddivisa in tre sezioni. Il primo nucleo della donazione riguarda l’origine familiare dell’artista, vale a dire una piccola selezione di dipinti e una scultura dello zio Rino Ferrari. Una piccola sezione offre anche una antologia delle più disparate tecniche frequentate dall’artista: dal disegno, in cui rivela una sicura abilità accademica, alla grafica di incisione nella quale esplora diversi linguaggi espressivi. Infine, Faber Ferrari ha raccolto negli anni un interessante nucleo di stampe di maestri europei, una parte delle quali sono state oggetto della donazione alla Pinacoteca Ala Ponzone, ora parzialmente esposte in questa mostra. In occasione della Notte dei Musei l'ingresso alla mostra è gratuito, mentre negli altri giorni è compreso nel biglietto della Pinacoteca. La mostra rimarrà aperta sino al 3 ottobre 2021.

Non mancherà la musica, che, dalle 21,30, risuonerà nelle sale del Museo grazie alla collaborazione del Liceo Musicale “Antonio Stradivari”.

Sono previste inoltre tre visite guidate in pillole: Genovesino Vanitas - La caduta della manna - Arcimboldo alchemico a cura di CrArT, alle 21,45, alle 22,15 e alle 22,45 (vanno prenotate inviando mail a museoalaponzone.biglietteria@comune.cremona.it)

Sempre nel cortile di Palazzo Affaitati, alle 21,30, andrà in scena Raccontando Sofonisba, uno spettacolo dedicato a Sofonisba Anguissola. Il Conservatore della Pinacoteca Mario Marubbi intervisterà Luciana Benotto autrice del libro Sofonisba. La turbinosa giovinezza di una pittrice. Alcune pagine del libro saranno oggetto di un’animazione teatrale dell’attrice Daniela Coelli. E’ questo il primo di quattro appuntamenti che rappresentano un viaggio nella straordinaria vita di una pittrice cremonese nel romanzo contemporaneo attraverso letture accompagnate da animazioni teatrali in collaborazione con il Teatro “A. Ponchielli”.

A seguire, alle 22,30, concerto con il Duo Diamanti. Nel febbraio 2016 Marta Cataldi (voce) e Jacopo Sgarzi (basso/contrabbasso) fondano il Duo Diamanti. I due artisti compiono una ricerca raffinata e, ispirandosi a Musica Nuda, trovano la loro maniera coraggiosa ed elegante di interpretare capolavori della musica nazionale e internazionale. Apprezzato per l’originalità, il duo partecipa al Festival Teatro Nel Bicchiere nel 2017. Il progetto si cala anche nelle strade (Ferrara Buskers Festival 2018-2019) e aggiunge pennellate di teatro. Dal 2018 inizia la scrittura e l’arrangiamento di brani originali e, nel 2019, ottiene il Premio della critica al Festival della canzone d’autore “Ugo Calise”.

Porte aperte, dalle 21 alle 24, anche al Museo Archeologico San Lorenzo dove è in programma Appuntamenti davanti all’opera: alle 21,30 Il mosaico del Labirinto, alle ore 22,00 La stanza di Arianna, alle 22,30 La testa di Afrodite e alle 23,00 Il ninfeo della Domus del Ninfeo. L’ingresso è libero ma con prenotazione delle visite a tema a Target Turismo, che cura questa iniziativa, telefonando allo 0372 407081 - 347 6098163 - 366 6673881, oppure inviando una e mail a museoarcheologico@targetturismo.com.

Al Museo di Storia Naturale si potrà visitare la collezione permanente alla quale si affianca l'anteprima della mostra fotografica Natura. La mostra Natura - Premio Roberto Bonali è legata al concorso fotografico organizzato dal Gruppo Fotografico Cremonese che i genitori di Roberto, Giordana e Romano, hanno voluto dedicare al figlio scomparso nel marzo 2020. Al concorso hanno partecipato circa 80 fotografi da tutta Italia. Nella mostra saranno esposte le prime 60 fotografie classificate con maggior punteggio e 17 fotografie dei soci del Gruppo Fotografico Cremonese ADAFA. L’inaugurazione ufficiale della mostra “Concorso fotografico - Premio Roberto Bonali” si terrà poi domenica 4 luglio alle ore 11.

Infine, la Piccola Biblioteca, con la collaborazione dell'Assessorato alle Politiche Sociali (Ufficio Pari Opportunità), il Consultorio Familiare ASST Cremona e l'Associazione di volontariato Mammalia, alle 21,00, dedicherà uno spazio lettura dal titolo All'alba della vita. Sarà raccontato, attraverso libri per bambini (sia di saggistica che di narrativa), la nascita dell'Universo, l'origine del mondo e della vita, passando dal macrocosmo al microcosmo: dall'Universo all'attesa della vita nei mesi della gravidanza. Per l’intera serata la nascita dell'essere umano verrà presentata anche attraverso una visione poetica, un video tratto dal libro Crescendo illustrato da Alessandro Sanna con le musiche di accompagnamento curate da Paolo Fresu.

Per informazioni

museo.alaponzone@comune.cremona.it

tel. 0372 407770 - 7784

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Manuciao

    01 Luglio 2021 - 05:37

    Ci voleva il covid per fare questo miracolo. Spero di riuscire a vederli sono libera solo nel weekend , vivo in periferia per cui sono tagliata fuori . Chissà perché al di là del ponte tutto funziona eppure siamo anche noi del PD . Mah mistero

    Report

    Rispondi