Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

VESCOVATO

La quercia si arrende alle nutrie

L'antico e maestoso albero è crollato in riva al cavo Ciria, i tunnel scavati dai roditori hanno intaccato la base della pianta

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

30 Settembre 2014 - 08:52

La quercia si arrende alle nutrie

La quercia crollata a Vescovato

VESCOVATO - Una antica e maestosa quercia è crollata la settimana scorsa a Vescovato, in località Redondesco, dopo che il lembo di terra, stretto fra due canali e perforato dai tunnel scavati dalle nutrie, alla fine non ha più retto. Ad accorgersene è stato Franco Bonini, 77 anni, titolare dell’azienda Cremona Giochi e arredi, che ha la sede poco distante. Appassionato della natura e osservatore attento delle abitudini degli animali, Bonini, punta il dito sulle gallerie scavate dalle nutrie che hanno riempito d’acqua la zolla di terra su cui poggiava l’albero. La pianta ora giace di traverso a sbarrare parzialmente il cavo Ciria che scorre accanto a via Montanara, nei pressi delle ex scuole. In questo stato potrebbe sopravvivere ancora un paio d’anni, ma probabilmente sarà rimossa molto prima, a cura del proprietario.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400