Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CASTELVETRO

Picchia ragazza e la minaccia con la pistola, condannato

Episodio avvenuto in strada, la giovane scambiata per una ballerina di lap dance con la quale c'era un conto in sospeso

Francesco Pavesi

Email:

fpavesi@cremonaonline.it

19 Aprile 2014 - 01:50

Violenza sulle donne

CASTELVETRO - Condanna a nove mesi di carcere con pena sospesa per il 22enne romeno Constantin Olaru, accusato di aver fatto parte del commando che il 18 settembre 2011 picchiò una giovane in strada denudandola e minacciandola con pistola e coltello. La sentenza è stata emessa venerdì 18 aprile al tribunale di Piacenza.

Ad incastrare il romeno, all’epoca dei fatti domiciliato a Cremona e che non ha mai preso parte al processo in quanto tuttora irreperibile, sono state le testimonianze della giovane vittima dell’aggressione. All’alba di quel giorno di settembre, in strada a Mezzano, una giovane romena addetta delle pulizie viene scambiata dal commando per una ballerina di lap dance con la quale c’era evidentemente un conto in sospeso. Dopo averla circondata i sei le tagliano i vestiti con un coltello graffiandola con la punta della lama, la picchiano brutalmente e prima di andarsene, lasciandola a bordo strada sotto choc, le puntano la pistola alla tempia dicendole minacciosi: «La prossima volta bum bum».


© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • themitch

    19 Aprile 2014 - 08:04

    Ma sti romeni hanno sempre delle pistole a portata di mano? Spero che non sia reperibile perché non più in Italia.

    Report

    Rispondi