Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Prende fuoco la radiale con a bordo gli studenti

Il mezzo è stato immediatamente evacuato. Sul posto due veicoli dei vigli del fuoco hanno domato le fiamme. Nessun ferito

Massimo Schettino

Email:

mschettino@laprovinciacr.it

28 Maggio 2022 - 08:04

Prende fuoco la radiale con a bordo degli studenti

CREMONA - Autobus in fiamme questa mattina a Cavatigozzi. A prendere fuoco verso le 7.30 è stato un mezzo della linea G, proveniente da Spinadesco. L'allarme è stato lanciato da un uomo che, a bordo di un'auto, ha notato il fuoco sul retro del mezzo fermo in piazza della Sorgente in attesa di rimettersi sulla via Milano. Ha avvisato l'autista che ha fatto scendere le persone a bordo, una quindicina circa. Il conducente ha quindi cercato di spegnere le fiamme con l'estintore di bordo, ma inutilmente. In pochi minuti l'incendio è divampato furiosamente e ha distrutto la parte posteriore del mezzo. Sul posto sono quindi intervenuti i vigili del fuoco con una squadra e due automezzi.

I pompieri hanno domato le fiamme con l'acqua. Nel tentativo di spegnere le fiamme, l'autista, 36 anni, è rimasto lievemente intossicato ed è stato portato in ospedale in codice verde. Due mezzi di Lineagestioni hanno quindi rimosso i detriti e ripulito il piazzale. Tanta paura ma nessuna conseguenza per i passeggeri, soprattutto studenti diretti a scuola. Racconta Martina, 16 anni, studentessa dell'Aselli: "Stavamo viaggiando sulla radiale quando abbiamo sentito odore di bruciato. Mentre stavamo uscendo dall'area di fermata si è affiancata una persona in macchina che ha detto che la radiale stava prendendo fuoco. Siamo scesi tutti immediatamente e abbiamo visto una pozza di gasolio che aveva preso fuoco per motivi sconosciuti". E un'altra, osservando il mezzo in fiamme: "Quello era il mio posto, ero seduta lì".


All'origine delle fiamme probabilmente un guasto meccanico. L'autobus che ha preso fuoco aveva una quindicina d'anni di servizio e non era dotato del sistema automatico antincendio, presente sui mezzi più moderni. Sulla linea G non è il primo guasto che si registra. E se nelle occasioni prevedenti le conseguenze si sono limitate ad un ritardo a scuola per i ragazzi, questa volta avrebbero potuto essere ben più gravi. "Il nostro parco mezzi - spiega Attilio Gennaroli, della Cgil - è obsoleto, con molti autobus carichi di chilometri. L'azienda lo sta rinnovando con nuovi autobus elettrici, ma ci vorrà ancora del tempo. Purtroppo in altre regioni ci sono dei limiti più stretti all'età dei mezzi pubblici in circolazione, mentre in Lombardia è di 20 anni". Sul posto i tecnici di Arriva, una pattuglia della Polizia locale, che ha chiamato i mezzi di Lineagestioni, e i carabinieri per i rilievi. L'autobus è stato rimosso dall'Autogru Quinzanese verso le 9,30.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400