Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CASALMAGGIORE

Medico di base, il dottor Vezzosi va in pensione

A 70 anni di vita, di cui 40 di servizio in ambulatorio, si ritira il noto medico casalasco, definito dai suoi pazienti: “Di poche parole, ma attento, scrupoloso e instancabile”

Davide Bazzani

Email:

redazione@laprovinciacr.it

21 Maggio 2022 - 18:01

Medico di base, il dottor Vezzosi va in pensione

CASALMAGGIORE - Oggi, 21 maggio, con il compimento dei 70 anni va meritatamente in pensione il dottor Angelo Ernesto Vezzosi, noto volto casalasco che da più di quarant’anni ha prestato servizio come medico di base nella comunità di Casalmaggiore. Vezzosi ha fatto del suo lavoro una missione di vita. “Di poche parole, ma attento, scrupoloso e instancabile”, lo definiscono i suoi pazienti. Ha esordito nell’82 a fianco del dottor Fazzi, dopo una breve esperienza come medico turistico e in Chirurgia. Da allora ha scelto definitivamente la professione di medico di base per seguire negli anni i propri pazienti, andando oltre la patologia clinica e la prescrizione di terapie farmacologiche, ma ascoltandoli ed accompagnandoli anche nei momenti di maggiore sofferenza.

Nel ’84 ha aperto il suo primo ambulatorio in via Martelli rilevando lo studio del dottor Galli. Negli anni successivi , con ottimo spirito collaborativo, ha lavorato in équipe con gli altri colleghi. E’ diventato promotore della prima esperienza sul territorio di un servizio con orario prolungato di apertura, con la presenza di un'infermiera a garantire diverse prestazioni sanitarie. Nell’86 ha fondato la medicina di gruppo con quattro medici, modellando gli spazi dell’ambulatorio secondo la nuova sperimentazione, affrontano il digitale e aggiungendo la presenza di specialisti. L'esperienza è stata positiva e con il team il dottor Vezzosi ha realizzato in quegli anni diversi progetti di studio e di screening sul territorio promossi dalla Regione Lombardia, contando su una base di migliaia di pazienti e sulla collaborazione di un'impiegata e di un'infermiera.


Ad oggi quella realtà è diventata una cooperativa costituita da una rete di medici che affronta i cambiamenti voluti dal sistema sanitario attraverso la costante formazione e l'aggiornamento continuo, passando per un efficace confronto reciproco. Da ricordare che il dottor Vezzosi per tutti questi anni ha mantenuto aperto l’ambulatorio anche nella vicina Casalbellotto offrendo ai cittadini la comodità di un servizio medico vicino e facilmente accessibile. “Il dottor Vezzosi - affermano suoi pazienti - resta per le nuove generazioni di medici l’esempio del classico medico di famiglia, stimato per competenza, sensibilità ed attenzione. Per molti anni è entrato nelle case dei suoi pazienti, diventando custode dei dolori e delle preoccupazioni non solo dei malati ma anche dei famigliari. E anche nel momento della prova più difficile, quando a vacillare è la salute, ha sempre saputo trovare una parola di conforto e di incoraggiamento infondendo fiducia nella medicina e nella cura, trasmettendo la sua carica umana”. Alla notizia dell’imminente pensionamento molti pazienti hanno espresso un certo rammarico, augurando tuttavia al loro dottore di poter scrivere molte pagine di questo nuovo capitolo della sua vita.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400