Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

VIADANA

Camion sulle ciclabili: «In sosta tutte le notti»

Protesta social partita da Cicognara ma c’è chi difende gli autisti: mancano i parcheggi

Andrea Setti

Email:

asetti@laprovinciacr.it

15 Maggio 2022 - 05:05

Camion sulle ciclabili: «In sosta tutte le notti»

VIADANA (CICOGNARA) -I camion parcheggiati sulla pista ciclabile lungo la Castelnovese erano ormai una fastidiosa abitudine per i residenti nella frazione di Cicognara ma ora il «caso» è scoppiato sui social.

Una cicognarese, infatti, ha postato un paio di foto che indicano inequivocabilmente come due mezzi pesanti sostino sulla ciclopedonale «come tutte le sere... col cane sulla corsia rischi di essere anche asfaltato visto che qui le macchine passano ai 100 km orari».

LA DENUNCIA SOCIAL

Una denuncia che ha colpito nel segno in quanto è emerso che il problema del parcheggio dei tir riguarda larga parte del territorio comunale. E la colpa, secondo molti utenti dei social, non sarebbe nemmeno soltanto della vera o presunta maleducazione dei camionisti. Se un ristoratore posta a sua volta una foto di un camion con il commento «Stessa cosa davanti al mio locale..... oramai son diventati come le zanzare... insopportabili....», c’è anche chi lamenta la mancanza di aree di parcheggio.

«Situazione al limite anche in zona Lidl a Viadana. Camion in manovre pericolose e parcheggiati dove capita. Ma non sarebbe ora di creare un parcheggio per camion, con annessi servizi igienici, a ridosso della zona industriale?», scrive un altro viadanese. Che poi aggiunge: «Li fanno sostare in zone non adatte quando basterebbe un parcheggio attrezzato».

I cittadini si dividono perché, ovviamente, non mancano le osservazioni agli autisti. «I parcheggi (sempre vuoti) in zona industriale ci sono.... ma 300 metri a piedi son troppi». E c’è chi rincara la dose. «A Cicognara esiste un parcheggio per camion in zona industriale. Capisco che fare 500 metri a piedi può essere estremamente nocivo per un essere umano ma il mancato rispetto del codice della strada andrebbe adeguatamente sanzionato come ogni altra violazione delle norme».

Insomma, la questione è sotto gli occhi di tutti e la discussione è apertissima in quanto la maleducazione di qualcuno si scontra con l’esigenza di garantire adeguati spazi di parcheggio. «La buona educazione e il rispetto degli altri prevedono che non si prevarichino i diritti degli altri».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400