Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

COMPLEANNO SPECIALE

Poste Italiane: boom di pagamenti elettronici

Un cremonese su tre investe in libretti o buoni postali. In provincia ci sono 120 uffici postali, 470 dipendenti e 5 centri di distribuzione

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

05 Maggio 2022 - 19:57

Poste Italiane: boom dei pagamenti cashless e un cremonese su tre investe in libretti o buoni postali

Il presidente Mattarella con l'ad di Poste Italiane Del Fante

CREMONA - È boom dei pagamenti digitali sul nostro territorio, dove Poste Italiane è leader grazie alle oltre 66 mila carte PostePay.

Inoltre libretti e Buoni fruttiferi si confermano tra le forme di risparmio più amate, al punto che circa il 30% dei cremonesi ha scelto i tradizionali strumenti postali come deposito e investimento. In tutta la provincia un cittadino su quattro ha un libretto di risparmio per un totale di oltre 87 mila. I Buoni fruttiferi postali sottoscritti nella provincia sono invece circa 124 mila.

E in tutta Italia nell’ultimo anno sono salite a 2 miliardi le transazioni con le 29 milioni di carte di pagamento di Poste Italiane, con un incremento nel 2021 del 29% rispetto all’anno precedente. Numeri che testimoniano il ruolo di Poste Italiane quale motore di trasformazione digitale del Paese per una società sempre più cashless.

LE POSTE A CREMONA: CLICCA QUI

Delle oltre 66 mila carte attive in provincia di Cremona, Postepay Evolution e Postepay standard la fanno da padrone, entrambe con il 44% delle tipologie di carte richieste dai clienti.

Poste italiane ha inoltre deciso di accompagnare i cittadini della provincia di Cremona verso la trasformazione digitale offrendo una carta completamente digitale. La Postepay Digital, che può essere richiesta direttamente da smartphone e tablet, consente di usufruire di tutti i servizi disponibili nell’App: dalle ricariche, al pagamento dei bollettini e dei trasporti, alla possibilità trasferire piccole somme di denaro su altre carte Postepay grazie al servizio p2p. E sempre in tema di digitalizzazione, sono 132 mila le Spid ID rilasciate da Poste in provincia di Cremona.

GLI UFFICI POSTALI: CLICCA QUI

Grande attenzione, poi, alla sostenibilità ambientale: il rinnovo della flotta aziendale è uno degli obiettivi di Poste che proseguirà per tutto il 2022 e conterà in totale 5.800 veicoli elettrici consegnati in tutta Italia pari al 20% della flotta. A Cremona e provincia nel 2021 erano entrati in circolazione 27 mezzi green ‘basso-emissivi’. E nel 2022 sono già 57 i mezzi basso emissivi, di cui 17 totalmente elettrici, entrati in funzione sul territorio. C’è poi il progetto Led che rappresenta da alcuni anni per le sedi della provincia di Cremona uno degli interventi principali per contenere i costi energetici. In 10 sedi sono stati sostituiti, o sono in programmazione entro l’anno, i corpi illuminati con lampade a led che permettono l’abbattimento (circa il 50%) dei consumi di energia elettrica e il risparmio dei costi di manutenzione legati alla maggior durata in ore dei corpi illuminanti.

LA PRESENZA DI POSTE ITALIANE IN PROVINCIA

Questo è l’identikit in numeri della presenza di Poste Italiane in provincia di Cremona:

  • 470 dipendenti, 120 uffici postali sul territorio (di cui 93 nei piccoli comuni),
  • 5 centri di distribuzione,
  • 221 cassette per le lettere.
  • Si aggiungono inoltre i 35 Atm Postamat installati,
  • i 90 servizi Wi-fi e le 8 barriere architettoniche abbattute.
  • Per quanto riguarda il personale, la presenza femminile arriva al 59%.
  • Sono poi stati assunti 14 nuovi portalettere ed erogate 25 mila ore di formazione.     

Infine il capitolo della lotta al Covid, che ha visto Poste grande protagonista con oltre 183 mila dosi di vaccini consegnate sul nostro territorio tra il 2020 e il 2021 grazie ai mezzi speciali di Sda, il corriere espresso del Gruppo, destinati esclusivamente a questo tipo di trasporto e attrezzati con celle frigorifere. In provincia di Cremona sono state prenotate tramite il portale web 583 mila dosi e sono state effettuate 473 mila somministrazioni. Tutto questo anche grazie ai 150 portalettere in grado di effettuare il servizio per i cittadini.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400