Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CORONAVIRUS. IL QUADRO

Covid, in provincia 300 contagiati

Over 50 no vax: ora le multe. In Lombardia già 41 mila avvisi: nel Cremonese sono potenzialmente interessati 13.432 residenti

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

07 Aprile 2022 - 21:23

Covid, in provincia 300 contagiati

(foto Ansa)

CREMONA -  Nessun morto e 300 contagiati nelle ultime 24 ore in provincia di Cremona, in base ai dati aggiornati dalla Regione. Con 72.825 tamponi effettuati è di 9.368 il numero di nuovi positivi al Coronavirus registrati in Lombardia, con un tasso di positività in calo al 12,8% (ieri era al 13,3%). Il numero dei ricoverati è in aumento nelle terapie intensive (+5, 40) ma in calo nei reparti (-56, 1.088). Sono 29 i decessi che portano il totale da inizio pandemia a 39.388. 

covid

MULTE UNA TANTUM DA 100 EURO.

Nel frattempo, in tutta la Lombardia sono già partite oltre 41 mila comunicazioni per le multe una tantum da 100 euro per gli over 50enni che non si sono ancora vaccinati. Se ne occupa, per conto del ministero della Salute, l’Agenzia delle Entrate. Nel territorio provinciale sono potenzialmente interessati 13.432 residenti che hanno superato il mezzo secolo di vita. Si tratta di coloro che non hanno ancora ricevuto il vaccino e non sono guariti dal Covid negli ultimi sei mesi e quindi protetti da anticorpi naturali. In base alle normative anti contagio in vigore, sono dunque sanzionabili. Il dato è stato fornito dall’ Azienda tutela della salute Val Padana. Non è stato però comunicato quanti di questi residenti abbiano delle esenzioni.

Dunque è certo che il numero dei multabili sia inferiore. La fascia di età in cui è più alto il numero di non vaccinati a rischio multe è quella tra i 50 e i 59 anni, con 5.337 persone. Poi i sessantenni con 3.851. A seguire chi ha superato le 70 primavere, con 2.258 casi di residenti che non hanno ricevuto nemmeno la prima dose. Infine gli over 80enni: sono 1.986 i non vaccinati. Nella fascia di età degli over 50% la percentuale complessiva di chi ha aderito alla campagna è del 92%. Secondo i dati diffusi nei giorni scorsi, le cartelle con le sanzioni in arrivo in tutta la Regione saranno complessivamente oltre 91 mila. La comunicazione che viene inviata a domicilio è un «Avvio del procedimento sanzionatorio».

Dopo averlo ricevuto, «i destinatari hanno a disposizione 10 giorni di tempo per presentare all’Asst di riferimento l’eventuale certificazione relativa al differimento o all’esenzione dall’obbligo vaccinale – spiegano dall’ Ats Val Padana – ovvero altra ragione di assoluta e oggettiva impossibilità».

I residenti in città e nel territorio cremonese e casalasco faranno dunque capo all’Azienda socio sanitaria territoriale di Cremona. Chi vive nell’area cremasca, dovrà rivolgersi all’Asst di Largo Ugo Dossena. Tornando ai dati dei contagi, a livello regionale sono stati effettuati 72.825 tamponi, con 9.368 casi positivi. Sale di nuovo il numero delle persone ricoverate in terapia intensiva, che raggiunge le 40 unità, con cinque casi in più rispetto alle 24 ore precedenti. Un continuo alternarsi di giornate in cui i casi gravi diminuiscono e in cui aumentano.

Per quanto riguarda i ricoverati nei reparti ordinari degli ospedali lombardi sono invece 1.088 e qui si registra un’importane diminuzione, pari a 56 unità Ancora 29 i morti nelle ultime 24 ore, un dato che porta il conteggio totale da inizio pandemia a 39.388 cittadini che hanno perso la vita a causa del virus. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400