Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CORONAVIRUS. IL QUADRO

Covid, in Lombardia 11.136 nuovi casi e 76 decessi: ma i ricoveri calano

Tasso di positività all’8,6%. In provincia di Cremona 436 contagi e 5 vittime

Cinzia Franciò

Email:

cfrancio@laprovinciacr.it

05 Febbraio 2022 - 18:27

Covid,

CREMONA - A fronte di 129.067 tamponi effettuati sono 11.136 le persone positive al Covid in Lombardia nelle ultime 24 ore, con un tasso di positività dell’8,6%, di poco al di sopra di quello di ieri che era dell’8,4%.

Calano i ricoveri nei reparti ordinari di 158 per un totale di 2.656 persone ricoverate e scende anche il numero di persone ricoverate in terapia intensiva, -2 per un totale di 214 ricoverati. Sono 76 le persone morte per Covid nelle ultime 24 ore in Lombardia - 5 in provincia di Cremona - per un totale di 37.569 morti dall’inizio della pandemia.

I DATI PER PROVINCIA.

Per quanto riguarda l’incidenza nelle province:

  • Milano è la più colpita con 3.200 nuovi casi,
  • Brescia 1.539,
  • Bergamo con 1.112,
  • Monza e Brianza 851,
  • Como con 685,
  • Pavia con 658,
  • Mantova con 640,
  • Cremona con 436,
  • Lecco 282,
  • Lodi 225
  • Sondrio 151.

IN ITALIA 93.157 POSITIVI, 375 VITTIME.

Sono 93.157 i nuovi contagi da Covid nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 99.522. Le vittime sono invece 375, mentre ieri erano state 433. Dall’inizio della pandemia sono 11.542.793 gli italiani contagiati dal Covid. Gli attualmente positivi sono 2.128.543, in calo di 89.801 nelle ultime 24 ore mentre i morti sono 148.542. I dimessi e i guariti sono invece 9.265.708 con un incremento di 182.618 rispetto a ieri. Dall’inizio della pandemia sono 11.542.793 gli italiani contagiati dal Covid. Gli attualmente positivi sono 2.128.543, in calo di 89.801 nelle ultime 24 ore mentre i morti sono 148.542. I dimessi e i guariti sono invece 9.265.708 con un incremento di 182.618 rispetto a ieri.

OMICRON PROVOCA PIU' RICOVERI NEI BAMBINI.

I ricoveri nei bambini per Covid-19 stanno tendendo ad aumentare in molti Paesi, sulla spinta della variante Omicron, ma fortunatamente non si osservano forme gravi della malattia. Lo rileva la rivista Nature sul suo sito, osservando che le cause del perché questo accada non sono chiare e che le ipotesi al momento sono due: la prima legata alla più debole immunità acquisita dei bambini, la seconda alle caratteristiche della Omicron. Negli Stati Uniti, per esempio, i ricoveri dei bambini per Covid-19 rappresentano il 15% del totale dei ricoveri per questa causa, ossia sono fino a quattro volte più numerosi rispetto alle precedenti ondate dell’epidemia. Una delle ipotesi è che la causa nel fatto che nei bambini sono minori le difese immunitarie acquisite con il vaccino anti Covid o con infezioni avvenute in passato. Molti Paesi, rileva Nature, non hanno ancora ancora autorizzato un vaccino anti Covid per i bambini di età inferiore ai 5 anni e alcuni nemmeno ai bambini di età inferiore ai 12 anni; in molti Paesi che hanno approvato la vaccinazione per la fascia d’età 5-11 anni, poi, solo una minoranza dei bambini è stata vaccinata.

Un’altra ipotesi è l’alto numero di mutazioni tipico della Omicron possa provocare una malattia diversa e forse leggermente più grave nei bambini rispetto a quella che si manifesta negli adulti.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400