Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

COGOZZO DI VIADANA

Gemelli sconfitti dal Covid a pochi giorni di distanza

Paolo e Carlantonio Mantovani, 71 anni, erano legatissimi: le loro urne cinerarie insieme nella cappella di famiglia

Nicola Barili

Email:

redazione@laprovinciacr.it

11 Gennaio 2022 - 05:15

Gemelli sconfitti dal Covid a pochi giorni di distanza

Paolo Mantovani e il fratello gemello Carlantonio, 71 anni

VIADANA - Erano uniti da un legame profondissimo e particolare, quello che intercorre fra due gemelli e che spesso va oltre il normale rapporto tra fratelli. Il destino ha voluto che Paolo e Carlantonio Mantovani, 71 anni, originari di Cogozzo di Viadana, morissero a pochi giorni di distanza uno dall’altro, il primo all’inizio di gennaio, il secondo sabato scorso, stroncati entrambi dal Covid. E proprio a Cogozzo sono tornati, dove riposeranno l’uno accanto all’altro nel cimitero locale. Paolo e Carlantonio erano figli di una maestra, Lea Maffini Mantovani, ricordata dai tantissimi alunni per la dedizione all’insegnamento ma anche per la severità, e da ragazzi erano dei bravissimi calciatori: giocavano all’oratorio di Castello, a Viadana, e molti coetanei se li ricordano nelle partite tra amici ma anche nei tornei che si tenevano in quegli anni. I due erano sempre insieme, davvero inseparabili, tanto che dopo gli studi scelsero anche lo stesso lavoro: informatore farmaceutico. Ci pensò poi la vita ad allontanarli, ma senza dividerli: Paolo lasciò Viadana per trasferirsi a Casalmaggiore, Carlantonio andò a Villafranca di Verona ed entrambi si fecero una famiglia. Ma negli anni non hanno mai smesso di incontrarsi. Avevano deciso entrambi di essere cremati, così le urne cinerarie dei gemelli troveranno posto insieme nella cappella di famiglia. Ancora vicini, per sempre.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400