Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

IL MESSAGGIO

Missionari in Brasile: «Stato di Bahia alluvionato, ma a Salvador stiamo bene»

Don Ferretti e Gloria Manfredini scrivono alla Diocesi dalla parrocchia di Gesù Cristo Risorto

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

30 Dicembre 2021 - 05:15

Missionari in Brasile: «Stato di Bahia alluvionato, ma a Salvador stiamo bene»

CREMONA - Proseguono incessanti le alluvioni nello stato di Bahia, nel nord est del Brasile. A causa delle inondazioni che dalla fine di novembre stanno falcidiando la regione, 116 città sono in stato di emergenza. Non lo è Salvador, la capitale, seppur interessata dal maltempo. La rassicurazione arriva da don Davide Ferretti e da Gloria Manfredini, missionari cremonesi nella parrocchia di Gesù Cristo Risorto, nella favela della grande città brasiliana. Come riporta il sito della diocesi, è stata proprio Gloria Manfredini, con un messaggio giunto nella mattinata di martedì scorso, a rassicurare circa la situazione del quartiere.

don ferretti

Don Davide Ferretti, missionario nella parrocchia di Gesù Cristo Risorto


UN MESSAGGIO PER RASSICURARE.

«Vi scrivo – sono le parole della missionaria laica – per rassicurare sul fatto che qui dove siamo noi, le forti piogge non hanno provocato alluvioni. Noi stiamo bene e anche il nostro bairro (il quartiere in cui si trova la parrocchia, ndr) non è stato coinvolto. Certo, la pioggia torrenziale tra la sera del 25 e il 26 dicembre è stata veramente forte e non usuale, le ‘solite’ strade si sono allagate come ogni volta che piove forte, ma poi tutto è rientrato nella normalità. I disastri si sono verificati a sud dello stato di Bahia a causa della rottura di due dighe che hanno provocato l’allagamento di molte città e l’evacuazione degli abitanti».

IL MANDATO MISSIONARIO.

Nell’ottobre del 2019, don Ferretti ricevette il mandato missionario. Partì affiancando prima e sostituendo poi, don Emilio Bellani, per undici anni alla guida della comunità brasiliana. La parrocchia di Cristo Risorto fu fondata una trentina di anni prima grazie ad un progetto dell’Avsi (parte integrante dell’esperienza della Compagnia delle opere nel mondo) per dare una qualità di vita migliore alle famiglie che vivevano nelle palafitte sul mare. Il progetto portò alla costruzione di un quartiere, nel quale venne incastonata la nuova chiesa. Un’area popolata da circa 35 mila abitanti, in prevalenza discendenti degli schiavi portati dall’Africa. Gloria Manfredini, insegnante di scuola dell’infanzia dell’Unità pastorale di Sant’Omobono, è volata in Brasile lo scorso ottobre. La presenza dei due missionari a Salvador de Bahia cementa il gemellaggio con la diocesi di Cremona. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400