Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Addio a Santo Compiani, macellaio di via Manini

Entrato in bottega ancora ragazzo e imparato il mestiere della nonna, nel ’66 riuscì ad acquisire l’attività e a mettersi in proprio

Nicola Arrigoni

Email:

narrigoni@laprovinciacr.it

22 Dicembre 2021 - 05:15

Addio a Santo Compiani, macellaio di via Manini

Il Gruppo Macellai al Gran Bollito: Santino Compiani è l’ultimo a destra

CREMONA - È mancato Santo Compiani, storico macellaio di via Manini. «Santino era un amico, prima che un collega. Era un imprenditore di non comune generosità, anche per merito di una fede fermissima che l’ha accompagnato in tutta la sua esistenza. – ricorda, commosso, Giancarlo Ruggeri, presidente del Gruppo Macellai di Confcommercio Cremona -. Uomo schivo, quasi timido, era sempre pronto a dare, senza mai chiedere nulla in cambio. È stato così anche all’interno del nostro Gruppo. Portava la sua passione per questo lavoro che univa ad un entusiasmo che il tempo non ha mai limitato, soprattutto se le iniziative avevano un fine benefico».


Tra le carni, Compiani c’era quasi nato. Perché la macelleria di ‘famiglia’ era stata aperta, nel ’50, da Palmira Dognazzi: un negozio, in via Manini, di vendita ‘carni bovine fresche’ con le autorizzazioni necessarie richieste in quel periodo. Il giovane Compiani, nipote di Palmira, in «bottega era entrato ancora ragazzo, come apprendista. Imparato il mestiere della nonna, nel ’66, riuscì ad acquisire l’attività e a mettersi in proprio. Quella per le carni è una passione di famiglia che Santo ha saputo trasmettere anche ai figli Mario e Carolina, dalla metà degli anni ‘80 co-titolari del negozio.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400