Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

IL CASO

"Tamponi necessari anche nel weekend": sale la protesta

L'Asst di Cremona è sotto accusa, ma spiega: "Il servizio a cinque giorni settimanali è adeguato alle esigenze"

Elisa Calamari

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

07 Dicembre 2021 - 05:15

"Tamponi necessari anche nel weekend": sale la protesta

CREMONA - Sono circa 1.500 i tamponi molecolari che ogni giorno vengono riprocessati da Asst Cremona di cui circa 180 relativi al circuito scolastico, ma l’attività è concentrata nelle giornate dal lunedì al venerdì. E l’esclusione del weekend, con la risalita dei contagi registrata nelle ultime settimane e l’avvicinarsi delle festività, sta facendo storcere il naso a parecchi cittadini. Chi viene segnalato dal proprio medico di base al venerdì, ad esempio, deve attendere fino al lunedì successivo per effettuare il test imposto dal sistema sanitario e, dunque, almeno fino al martedì per sapere se ha o meno contratto il Covid.


In alcune province limitrofe come ad esempio a Piacenza, i tamponi molecolari Ausl vengono effettuati anche al sabato e alla domenica, ma da Asst Cremona viene spiegato che al momento la scelta di limitare il servizio a cinque giorni settimanali è assolutamente adeguata alle esigenze locali: i test su sette giorni erano stati garantiti nel periodo clou della pandemia, e soprattutto quando non c’erano le vaccinazioni, mentre alcuni mesi fa è stato deciso di ridurre per ridistribuire al meglio il personale, garantendo così anche una intensificazione dell’attività degli hub vaccinali. Un altro chiarimento importante riguarda gli accessi agli ambulatori tamponi dell’Asst, a Cremona e Casalmaggiore: il molecolare viene richiesto dal proprio medico per persone che presentano sintomi o che sono state a contatto con un caso certo di Covid. Dunque non è possibile accedere di propria iniziativa e senza segnalazione all’ambulatorio tamponi di Asst. Naturalmente è diverso il discorso per chi ha sintomi pesanti e, quindi, necessità di accesso alle cure e agli accertamenti in tempi rapidi: in caso di malessere acuto, recandosi al Pronto soccorso o arrivando in ospedale in ambulanza, il tampone viene naturalmente effettuato anche nei weekend e a qualsiasi ora.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Antonio

    08 Dicembre 2021 - 21:00

    Scelta vergognosa. Siccome sono contatti di un caso asintomatico quelli delle 48 ore precedenti il tampone, se un bambino dovesse risultare positivo a un tampone chiesto il venerdì ed eseguito sabato, i compagni di classe sarebbero contatti (dom-48h=ven) ma, se effettuato il lunedì, gli stessi alunni non sarebbero tracciati (-48h=sab). Risultato? Numeri da zona bianca ma situazione ben peggiore.

    Report

    Rispondi