Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

MUSICA E NAVE

A scuola con la Marina Militare: lezioni sulla Nave Italia

L'esperienza a bordo degli studenti dello Ial e dello Stradivari. Un progetto che ha permesso ai ragazzi di costruire relazioni e mettersi alla prova

Nicola Arrigoni

Email:

narrigoni@laprovinciacr.it

02 Dicembre 2021 - 05:10

A scuola con la Marina Militare: lezioni sulla Nave Italia

Alcuni studenti dello Ial di Cremona

CREMONA - Imbarcati a ottobre su Nave Italia, con bandiera ed equipaggio della Marina Militare, gli studenti dell’istituto Stradivari e dello Ial Cremona hanno provato cosa voglia dire vivere su un suggestivo brigantino goletta, dividersi i compiti, tenere in ordine la nave, collaborare fra loro e con l’equipaggio.

"NESSUN UOMO E' UN ISOLA". Non è un caso che il progetto formativo sia intitolato «Nessun uomo è un’isola» e abbia visto coinvolti un gruppo selezionato di studenti dei due istituti, con l’obiettivo di ricostruire relazioni, capire come il gioco di squadra valga a bordo di una nave come a scuola. L’esperienza nel porto della Spezia si è conclusa ufficialmente ieri con la visita di una rappresentanza dell’equipaggio della nave e del project manager della Fondazione Tender to Nave Italia, Antonella Tosetti, che ha visitato prima lo Ial, diretto da Enrico Signorini, e poi lo Stradivari, guidato da Daniele Pitturelli, preside della scuola. A palazzo Pallavicino Ariguzzi, sede del liceo musicale e della scuola di liuteria, gli studenti del polo delle arti hanno reso omaggio agli ospiti in divisa con un concerto eseguito da Maria Rita Repetti, Giorgia Pagani, Fabian Hocke, Malina Curut, Isa Trotta, Tommaso Lodigiani e Andrea Biazzi. Ma non solo. I ragazzi hanno eseguito la canzone: «Il tesoro che c’è in me», testo composto nei giorni di permanenza sul brigantino e poi rielaborato in queste settimane, come hanno spiegato i docenti Daniela Parrella, Michele Bozzetti, Rosaria Baffa e Mirta Salvoldi.

nave

La nave su cui gli studenti hanno fatto esperienza di vita di mare

IN DONO UNA CANZONE. «L’idea è stata quella - partendo dal titolo del progetto, «Nessuno è un’Isola» - che ognuno di noi e ognuno dei ragazzi possa compiere un viaggio per cercare il tesoro nascosto che ha dentro – hanno spiegato le docenti -. Così è nato il testo della canzone che abbiamo regalato all’equipaggio di Nave Italia ed alla Fondazione TTNI. L’augurio è che possa diventare l’inno di questa bellissima esperienza, che ha permesso ai ragazzi di costruire relazioni e mettersi alla prova».

L'ESPERIENZA VISSUTA. Ed infatti Giorgia Bertoletti, Simona Bejan, Alice Gallotti, Marta Frosi, Diego Custode, Giorgia Scalia, Emily Angeli, Erik Kocilia, Tommaso Lodigiani e Zakaria Kaouni hanno accolto la rappresentanza dell’equipaggio col calore di chi ritrova dei vecchi amici, intimiditi, ma non troppo, dalle divise. La visita all’Isola del Tino, la divisione dei compiti da svolgere a bordo, la scansione della giornata con ruoli e consegne precise hanno reso i tre giorni su Nave Italia indimenticabili.

Ed infatti quando Emily Angeli, Giorgia Bertoletti e Giorgia Scalia ne parlano, lo sguardo si illumina. «Ci davamo una mano l’un l’altro, abbiamo scoperto cose di noi che non conoscevamo», ha raccontato Zakaria Kaouni, mentre Diego Custode ha ricordato la salita dell’albero come una prova impegnativa, ma vinta. Il progetto «Non siamo un’Isola» è stato possibile grazie alla sinergia fra scuole e Fondazione Tender to Nave Italia e al supporto di Fondazione Cariplo.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400