Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

SCUOLA

Ritorno alla Dad: a Cremona sale l'allerta

Al liceo Aselli un’insegnante positiva e due classi in quarantena

Nicola Arrigoni

Email:

narrigoni@laprovinciacr.it

16 Novembre 2021 - 06:00

Ritorno alla Dad: a Cremona sale l'allerta

CREMONA - Da un’insegnante a casa per uno strano malessere e risultata positiva dopo qualche giorno a due classi in quarantena dopo aver accertato che due studenti avevano contratto il Covid: «Abbiamo messo in quarantena i ragazzi, ma poi spetta ad Ats far fare i tamponi e se questi risultano negativi possono ritornare a scuola — spiega il preside Alberto Ferrari —. Ma come facciamo a sapere chi può venire a scuola e chi no, se non sappiamo neppure quando fanno i tamponi e il loro esito? Le due classi ora sono in Dad, in attesa di sapere come è andata l’indagine epidemiologica dell’Ats e capire se i ragazzi sono negativi o positivi. Le informazioni devono essere in tempo reale, perché come possiamo sapere se accogliere o meno una classe con positivi al suo interno?».


Quasi un presagio, quello del preside Ferrari, quando lo scorso venerdì mattina ha pubblicato la circolare in cui chiedeva a tutti di prestare particolare attenzione alle norme anti Covid, circolare con un oggetto inequivocabile: emergenza sanitaria.
«È sotto gli occhi di tutti che non siamo ancora usciti dall’emergenza sanitaria e che il numero dei contagi, anche in Lombardia, sta significativamente aumentando — scrive infatti il preside —. Anche nel nostro istituto ci sono stati i primi casi, sia tra gli studenti che tra il personale. E questo sta creando il disagio che ben abbiamo conosciuto l’anno scorso: quarantene, didattica a distanza. Alcune classi hanno organizzato per i prossimi giorni viaggi di istruzione che sono in forte dubbio e che saranno annullati nel caso, probabile, di un passaggio della Lombardia in zona gialla». A serpeggiare — non solo all’Aselli — è il timore di un ritorno in Dad.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400