Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

Sradica un seggiolino allo stadio Zini, denunciato tifoso pisano

Il fatto risale al match tra Cremonese e Pisa dello scorso 28 ottobre, la polizia è risalita al 39enne toscano

Daniele Duchi

Email:

dduchi@laprovinciacr.it

13 Novembre 2021 - 11:39

Sradica un seggiolino allo stadio Zini, denunciato tifoso pisano

CREMONA - Un 39enne tifoso del Pisa Calcio è stato indagato alla Procura della Repubblica di Cremona per il reato di danneggiamento aggravato. La vicenda risale allo scorso 28 ottobre quando allo stadio Zini si è svolta la gara di campionato di serie B tra la Cremonese e la squadra toscana. Al termine dell’incontro (chiuso in parità, 1-1), il supporter pisano, ancora presente nel settore ospiti in Curva Nord, in un inspiegabile scatto d’ira, ha improvvisamente afferrato lo schienale del seggiolino dove era seduto a vedere la partita e con violenza lo ha tirato a sé, provocandone la rottura. Subito dopo averlo sradicato dalla propria sede (ancorato ai gradoni in cemento della gradinata) lo ha scaraventato al suolo, abbandonandolo poco distante. Nei giorni successivi, il personale della Digos, diretta da Gianluca Epicoco, ha acquisito le immagini relative alle registrazioni del sistema di videosorveglianza di cui lo stadio Zini è dotato, con lo scopo di visionare ed analizzare l’accaduto e identificare l’autore del fatto.

Dalle immagini estrapolate, si è accertato che alle ore 22.35 circa il danneggiamento aggravato era effettivamente stato realizzato secondo le modalità descritte. Il responsabile era visivamente stato individuato come un giovane di altezza media, corporatura robusta, capelli rasati, con una felpa e un giubbotto scuro. Le immagini sono state analizzate in maniera approfondita e comparate anche a quelle delle telecamere esterne all’impianto sportivo permettendo, al termine delle successive indagini durate alcuni giorni, di riconoscere ed identificare senza ombra di dubbio la persona che ha commesso il fatto. Il tifoso pisano, un 39 enne con a carico alcune segnalazioni per altri fatti anche specifici, è stato indagato alla Procura della Repubblica di Cremona per il reato di danneggiamento aggravato.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400