Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CRONACA

Non ce l'ha fatta l'anziana travolta sulle strisce con la figlia

Maria Sonia Scala si è spenta nella notte. A chi l’ha investita sulle strisce contestato l’omicidio stradale

Giacomo Guglielmone

Email:

gguglielmone@laprovinciacr.it

29 Ottobre 2021 - 19:23

Non ce l'ha fatta l'anziana travolta sulle strisce con la figlia

Il luogo dell'incidente

CREMONA - Non ce l’ha fatta Maria Sonia Scala, la 75enne cremonese rimasta coinvolta nel grave incidente stradale avvenuto nella tarda mattinata di ieri in via Pippia. La donna si è spenta nella notte tra giovedì e oggi in un letto del reparto di Terapia intensiva dell’ospedale Maggiore. Troppo gravi le lesioni riportate, in particolare quelle al capo.

La donna, che procedeva insieme alla figlia 44enne sulle strisce pedonali, è stata investita dall’auto, una Ford Ka, condotta da un cremonese di 82 anni nei confronti del quale - non appena la notizia del decesso della 75enne è giunta al comando di piazza Libertà - sono scattati il ritiro della patente e la contestazione dell’omicidio stradale secondo quanto previsto dall’articolo 589 bis del codice penale.


LA DINAMICA. Gli agenti della Polizia locale, guidati nei rilievi da un super esperto dell’infortunistica, Augusto Fantoni, hanno ricostruito con estrema cura la dinamica. Intorno alle 10,40 la vettura condotta dall’82enne, O.E., cremonese, ha imboccato via Pippia proveniente da via Cappuccini, la traversa che si trova dall’altra parte di via Mantova, a breve distanza dalla stessa via Pippia.

Secondo quanto emerso l’uomo non procedeva a velocità elevata ma l’impatto c’è stato. Prima, di striscio, a una gamba, con la 44enne, poi il corpo della 75enne è finito sul parabrezza per poi cadere a terra. In quel punto il fondo è in discesa e anche questo può aver contribuito ad acuire gli effetti della caduta.

Quel che è certo è che l’impatto sull’asfalto è stato violento. Dopo la richiesta di intervento ai sanitari del 118 un’ambulanza e automedica sono giunte in via Pippia nell’arco di pochi secondi. Le condizioni della donna sono apparse da subito molto gravi.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400