Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CORONAVIRUS: LA CERIMONIA

L'omaggio dei cremaschi ai medici e infermieri cubani

In prima linea: Crema dedica alla brigata «Henry Reeve» il piazzale davanti all’ospedale

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

29 Ottobre 2021 - 09:25

L'omaggio dei cremaschi ai medici e infermieri cubani

CREMA - Oggi Crema renderà omaggio ai medici e agli infermieri della brigata cubana «Henry Reeve». Al team arrivato un anno e mezzo fa dall’isola caraibica verrà dedicato il piazzale davanti all’ingresso dell’ospedale Maggiore. Alla cerimonia, in programma alle 11, interverranno il sindaco, Stefania Bonaldi, il presidente del consiglio comunale Gianluca Giossi e il presidente del circolo cittadino dell’associazione Italia-Cuba Fausto Lazzari. Attesa anche la partecipazione dei vertici dell’Azienda socio sanitaria territoriale. L’intitolazione è un modo per ricordare l’aiuto che i 56 tra medici e infermieri cubani portarono ai cremaschi nei terribili mesi del lockdown 2020. Sbarcati a Malpensa a inizio marzo. Si trasferirono subito a Crema, ospiti di strutture alberghiere e della Caritas, che ne sistemò una parte al centro diocesano di via Medaglie d’oro. Sino a maggio lavorarono fianco a fianco dei colleghi del nosocomio per contrastare la prima ondata della pandemia che aveva saturato l’ospedale di malati di Covid 19, ben 300. Fu anche allestito dal reparto Sanità dell’Esercito un ospedale da campo nel parcheggio antistante l’ingresso del Pronto soccorso. Qui in prevalenza furono impegnati i medici e gli infermieri cubani. Nel corso delle settimane si crearono legami umani e sociali anche al di fuori dell’ambiente ospedaliero, ricordati da centinaia di cremaschi che fecero a gara nel portare solidarietà al personale sanitario.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400