Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

LA CERIMONIA

A Soresina targa in memoria delle vittime del Covid

La parole del sindaco Vairani, la benedizione del parroco don Piccinelli e il ricordo della cittadinanza

Matteo Berselli

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

25 Ottobre 2021 - 05:45

A Soresina targa in memoria delle vittime del Covid

SORESINA - Il sindaco Diego Vairani l’ha definita una funzione laica. E in effetti la solennità che si respirava ieri tra le braccia del municipio non era poi così dissimile da quelle che caratterizzano i riti religiosi. A cielo aperto, nel salotto della sua nuova piazza, ancora in costruzione, Soresina ha inaugurato la targa commemorativa esposta all’esterno del palazzo comunale per ricordare le vittime del Covid e omaggiare tutti coloro (associazioni, cittadini, istituzioni) che hanno lavorato per far fronte alla pandemia. Davanti a una platea numerosa e silente, le persone che si sono alternate al microfono hanno permesso di riavvolgere i fili della memoria, tornando con i cuori e con la testa ai quei maledetti giorni di febbraio e marzo, agli albori di un incubo che ha stravolto prima qualche isolato territorio e poi il mondo intero. La benedizione impartita dal parroco don Angelo Piccinelli ha preceduto il disvelamento della lapide, realizzata dal soresinese Paolo Zangani, e svelata da Andrea Rozzi e dal primo cittadino tra gli applausi di tutta la piazza.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400