Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

IL QUOTIDIANO IN CLASSE

Gli studenti: «I social non ci bastano: noi informati con La Provincia»

Il giornale sui banchi della 5ª Moda dell’istituto Stradivari: massimo interesse per le notizie locali

Nicola Arrigoni

Email:

narrigoni@laprovinciacr.it

21 Ottobre 2021 - 06:00

Gli studenti: «I social non ci bastano: noi informati con La Provincia»

CREMONA - «A Piadena non si parla altro che di viabilità. Leggo subito il servizio su La Provincia», esclama Veronica Parolini, della classe 5ª A moda dell’istituto di istruzione superiore Antonio Stradivari.

La scuola, diretta da Daniele Pitturelli, ha aderito all’iniziativa «Il Quotidiano in classe» che due giorni la settimana porta La Provincia e un giornale quotidiano nazionale fra i banchi; l’iniziativa è promossa dall’Osservatorio Permanente Giovani-Editori.

L’obiettivo è promuovere la lettura dei giornali fra i millenials per offrire loro la possibilità di confrontarsi con le notizie locali e nazionali e sentirsi protagonisti di ciò che accade intorno a loro.

studentessa

Mariam Naoui va a colpo sicuro: «Ho cercato la pagina dedicata a Bozzolo, io vivo lì. È bello trovare notizie che riguardano il posto in cui si vive. E poi fa un po’ specie leggere di insulti e botte a una donna, sono cose che spesso pensi possano accadere lontano da te». 

Farò leggere alle ragazze uno o più articoli, chiedendo di scegliere ciò che più interessa loro

E così, le ragazze della classe quinta ad indirizzo moda hanno preso molto seriamente la lettura del giornale e guidate dalla loro docente di italiano, Daniela Parrella, lo passano come il riso: «Farò leggere alle ragazze uno o più articoli, chiedendo di scegliere ciò che più interessa loro — afferma la docente —. Poi lavoreremo insieme alla struttura dell’articolo, ad analizzare il tipo di linguaggio usato e la posizione all’interno della pagina. L’idea è quella poi di avviare una serie di discussioni legate ai temi che i diversi articoli affrontano. Partendo dall’interesse delle studentesse, l’idea è quella di sollecitare la loro partecipazione attiva. Nelle mie classi io dedico le ore al Quotidiano in classe il mercoledì e il venerdì, poi magari ci facciamo girare i giornali per utilizzarli in altre situazioni. L’importante è creare l’abitudine e far passare il messaggio che la comunicazione via web o via social può non bastare, può essere un punto di partenza per poi approfondire con la lettura del quotidiano».

classe

E a giudicare dall’entusiasmo con cui le studentesse dallo Stradivari hanno accolto l’iniziativa, con il Quotidiano in classe tornato dopo il blocco della pandemia, la voglia di notizie è più che mai viva. Un bel segnale.

Per ora hanno aderito all’iniziativa oltre allo Stradivari, l’istituto Stanga, la Scuola Edile Cremonese e il liceo Vida. È comunque ancora possibile aderire, contattando direttamente l’Osservatorio permanente dei Giovani Editori per ricevere i giornali in classe.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400