Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

INNOVAZIONE

Tutto lo sport cremonese racchiuso in un'app

Presentata dall'assessore Zanacchi: "Anagrafica e geolocalizzazione delle società, eventi, podcast e focus sulla disabilità"

Lucilla Granata

Email:

redazione@laprovinciacr.it

12 Ottobre 2021 - 05:35

Tutto lo sport cremonese racchiuso in un'app

CREMONA - Un serata dedicata all’innovazione del mondo sportivo cremonese. Un incontro, quello di ieri sera al PalaRadi, voluto dall’assessore alla partita, Luca Zanacchi, con tutti i rappresentanti delle società sportive cittadine, per presentare una nuova app che sarà disponibile da fine ottobre e che potrebbe rivoluzionare la gestione di tante attività sportive del territorio. Gli sviluppatori del programma, i tecnici della Notonly4, hanno illustrato con una ventina di slide le funzionalità dell’app in modo molto semplice. Ma di che cosa si tratta? «Il progetto è nato nel 2019, all’inizio del mio mandato, quando mi era stato proposto di realizzare un libricino che riportasse tutti i riferimenti delle varie società sportive, l’elenco dei contatti, degli eventi e delle iniziative — aveva spiegato Zanacchi —. Un lavoro che però mi sembrava inutile e costoso, oltre che poco adatto alle esigenze attuali. Così, dopo uno studio attento e dettagliato, i nostri tecnici hanno realizzato questa app che conterrà una serie infinita di informazioni utili e sarà divisa per sezioni». Dall’anagrafica alla geolocalizzazione di ogni società, dall’elenco dei corsi, ad attività ed eventi sportivi.


«Non solo — rilancia Zanacchi —: sarà possibile anche possibile caricare e visionare podcast di qualsiasi evento sportivo postato su Facebook, Instagram o YouTube che riporti l’hastag #sportacremona e ci sarà una bacheca su cui, registrandosi con un nickname, sarà possibile comunicare via WhatsApp per trovare un compagno di padel piuttosto che un quinto per il calcetto. Spero che la utilizzeranno anche e soprattutto i tanti universitari che magari qui a Cremona non conoscono molta gente e potrebbero crearsi una rete di amicizie per praticare sport». C'è anche un focus sulla disabilità sportiva: «Abbiamo predisposto un bellissimo progetto — prosegue Zanacchi —, creando una vera porta d’accesso per tutte le persone disabili della città che vorranno cimentarsi in almeno cinque sport differenti». A questo proposito ci sarà un open day il prossimo 16 ottobre alle 15 alla Baldesio, dove ogni società interessata spiegherà i dettagli del suo sport. Il Flora per quello che riguarda le bocce paralimpiche, la Baldesio per il tennis in carrozzina, la Bissolati la paracanoa, i Delfini per il nuoto paralimpico e la società di scherma per la scherma paralimpica.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400