Cerca

Eventi

Tutti gli appuntamenti

Eventi

CREMONA

La Vergine ferita dall'Isis esposta a Sant'Agostino

Dal 15 al 22 ottobre l'ostensione della scultura fatta a pezzi a Batnaya e salvata dal parroco

La Provincia Redazione

Email:

redazioneweb@laprovinciacr.it

11 Ottobre 2021 - 19:03

La Vergine ferita dall'Isis esposta a Sant'Agostino

CREMONA - Sarà esposta nella chiesa di Sant’Agostino a Cremona, dal 15 al 22 ottobre, la statua della Vergine profanata e decapitata dall'Isis nel 2014 a Batnaya, nel Nord dell'Iraq: la scultura, simbolo della furia iconoclasta dell'autoproclamato Stato Islamico e della Chiesa martire in Iraq, pur ridotta in pezzi venne portata in salvo dal parroco e, quindi, restaurata in Italia, precisamente a Giussano. Dopo l'opera di ripristino, la statua ha iniziato un vero e proprio pellegrinaggio attraverso numerose parrocchie dello Stivale per testimoniare il rapporto di vicinanza tra la comunità cattolica italiana e quella irachena.

"Durante i giorni di presenza della statua della Madonna di Batnaya - annuncia il sito della Diocesi di Cremona - la consueta Messa feriale celebrata per l’unità pastorale Cittanova nella chiesa di Sant’Omobono sarà invece proprio a Sant’Agostino alle 18 (dopo la recita del Rosario alle 17.30). Domenica 17 ottobre è in programma alle 16 il Rosario, alle 16.30 il canto del Vespro e alle 17.30 la Messa. Nella serata di mercoledì 20 ottobre, inoltre, alle 21 vi sarà la preghiera del Rosario, animata dal Gruppo Nazarat". 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 400